Nigeria

Ultimi contenuti per il percorso 'Nigeria'

L'apprensione del presidente dei vescovi, monsignor Ignatius Kaigama: «Nessuno sa i motivi di questa strage. I Boko Haram attaccano chiunque: musulmani che non condividono la loro visione, cristiani, animisti, bambini, giovani». E ancora: «Alcune parrocchie sono state chiuse, molti preti, seminaristi, suore e novizie sono stati spostati, li stiamo ospitando in altre diocesi, in luoghi più sicuri». Timore per i condizionamenti alle prossime elezioni.

«Il terribile attacco contro i fedeli musulmani in preghiera dimostra che Boko Haram ha allargato i suoi obiettivi e il suo raggio d’azione». Lo ha detto all’Agenzia Fides l’arcivescovo di Jos e presidente della Conferenza Episcopale della Nigeria, monsignor Ignatius Ayau Kaigama, in riferimento all’attacco di ieri contro la moschea centrale di Kano, la principale città del nord della Nigeria. 

Abuja (Agenzia Fides) - Sono oltre 100.000 i cattolici costretti alla fuga dalle aree controllate da Boko Haram nella Nigeria del nord. Lo riferisce all’Agenzia Fides p. Gideon Obasogie, responsabile delle Comunicazioni Sociali della diocesi di Maiduguri (capitale dello Stato di Borno)
Migliaia di sfollati si sono rifugiati nelle grotte delle montagne, riferisce il sacerdote a Fides, solo pochi sono riusciti a scappare a Maiduguri e a Yola.

Jos (Agenzia Fides) – Sono 185 le chiese incendiate, oltre 190.000 le persone costrette alla fuga. È il bilancio delle violenze perpetrate da Boko Haram negli ultimi due mesi nella diocesi di Maiduguri, il cui territorio comprende gli Stati della Nigeria settentrionale di Borno, Yobe e alcune aree di quello di Adamawa. Lo rende noto il Direttore delle Comunicazioni Sociali della diocesi, don Gideon Obasogie.

“Occorre reagire con forza, credenti di tutte le religioni e non credenti, perché questo abbia fine e ogni religione condanni senza ambiguità l’abuso della fede per giustificare vessazioni e violenze, in forza di un integralismo che non ha nulla di religioso. Lo ha detto ieri il card. Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, introducendo, in cattedrale, la celebrazione eucaristica nella Solennità dell’Assunzione, presieduta dal vescovo ausiliare, mons. Claudio Maniago, recentemente nominato vescovo di Castellaneta.

Immagini filmate, fotografie e testimonianze terribili di crimini di guerra, esecuzioni extragiudiziali e altre gravi violazioni dei diritti umani commesse dall’esercito nigeriano durante i combattimenti sempre più violenti in corso nel nord-est della Nigeria contro Boko Haram e altri gruppi armati sono state raccolte da Amnesty international durante una recente missione nello stato di Borno.

Al coro di indignazione internazionale che si è levato per il rapimento delle oltre 200 studentesse nigeriane dal loro collegio tre settimane fa, si unisce anche l'arcivescovo di Canterbury Justin Welby, leader spirituale della Comunione anglicana che ha lanciato anche un appello per il loro rilascio immediato.