R. D. Congo

Ultimi contenuti per il percorso 'R. D. Congo'

(Bruxelles) L'Ue si mobilita di fronte all'allarme ebola nella Repubblica democratica del Congo. La Commissione ha annunciato un pacchetto di «aiuti umanitari urgenti» composto da 1.5 milioni di euro come «supporto logistico» all'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e 130mila euro per la Federazione internazionale della Croce rossa per interventi salvavita della Croce Rossa congolese.

Altri due sacerdoti aggrediti nella Repubblica Democratica del Congo. Ne dà notizia l'Agenzia Fides secondo cui, dalle notizie pervenute, il parroco della chiesa Beato Isidoro Bakanja nel distretto di Seka-Mbote di Boma, nell'estremo ovest del Paese, don Pierre Mavinga, e il suo vicario sono stati attaccati la sera del 10 aprile.

«L’Unicef è estremamente preoccupato per la situazione di circa 90mila bambini nella provincia dell’Ituri, a nord-est della Repubblica Democratica del Congo, che scappano dalle violenze intercomunitarie nel territorio di Djugu, a nord della città di Bunia». Lo comunica con una nota il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia, che, in seguito a queste violenze, ha stimato che «66.000 bambini sfollati interni non hanno accesso ai servizi sanitari e scolastici e che circa 25.000 bambini si sono rifugiati in Uganda».

Si celebrerà il 23 febbraio, primo venerdì di Quaresima, una Giornata di preghiera e digiuno per la pace, in particolare per il Sud Sudan e la Repubblica Democratica del Congo.  L’iniziativa è stata lanciata da Papa Francesco durante l’Angelus di domenica 4 febbraio.Dal Consiglio mondiale delle Chiese alla Comunione anglicana, ai musulmani della Coreis in Italia tante le risposte positive.

«Ringrazio il Signore perché tutto è andato bene: ho potuto incontrare il popolo di Dio in cammino in quelle terre, e incoraggiare lo sviluppo sociale di quei Paesi». È il bilancio del viaggio in Cile e Perù stilato dal Papa, durante la catechesi dell’udienza di oggi, in cui ne ha ripercorso idealmente le tappe. Appello per il Congo.