Somalia

Ultimi contenuti per il percorso 'Somalia'

37.000 persone ogni giorno sono costrette a fuggire dalle proprie case. L'80% delle persone in fuga vive  in Paesi confinanti, quindi a medio o basso reddito. E' la Turchia ad accogliere il numero più elevato di rifugiati (3,7 milioni), seguita da Pakistan e Uganda.  Il 60% di tutti i rifugiati provengono da soli 5 Paesi: Siria, Afghanistan, Sud Sudan, Myanmar e Somalia.

«L'uccisione di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin lacera profondamente, a 25 anni di distanza, la coscienza civile del nostro Paese e suona drammatico monito del prezzo che si può pagare nel servire la causa della libertà di informazione». Lo dichiara il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del 25° anniversario dell'uccisione di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin avvenuta a Mogadiscio, in Somalia, il 20 marzo 1994.

Nell'udienza generale di oggi, in piazza San Pietro, Papa Francesco si è incentrato sul tema della morte, commentando tra l'altro l'episodio della resurrezione della figlia di Giairo, invitando a «chiudere gli occhi e pensare a quel momento della nostra morte», «quando Gesù ci prenderà per mano e ci dirà: ‘Vieni, vieni con me, alzati!’».

Arrestato stanotte, dalla polizia stradale di Firenze, anche l'ultimo dei quattro somali della banda specializzata nel trasferire in Somalia mezzi militari in disuso, eludendo l'embargo vigente verso il Paese. Il gruppo è stato neutralizzato con l'arresto di tre somali e di un italiano, all'interno di una vasta operazione che ha visto perquisizioni in Toscana, Campania, Calabria, Emilia-Romagna e Sicilia.

«Serve una coscienza mondiale più forte che si renda conto che l'umanità è in pericolo». Così Michel Roy, segretario generale di Caritas internationalis commenta l'allarme dell'Onu: il mondo sta vivendo la peggiore crisi umanitaria dal 1945. A rischio 20 milioni di persone per le carestie. Gli effetti peggiori sono in Sud Sudan, Somalia, Yemen e Nigeria.