Tunisia

Ultimi contenuti per il percorso 'Tunisia'

«Esprimiamo tutta la nostra vicinanza e solidarietà alla famiglia, agli amici e al popolo tunisino così provati da questa morte che attenta al diritto, alla libertà e al pluralismo. Condanniamo fortemente l'uso della violenza». Con queste parole padre Nicolas Lhernould, vicario generale dell'arcidiocesi di Tunisi, commenta al Sir l'omicidio di Chokri Belaid, l'esponente dell'opposizione ucciso ieri in un agguato vicino la sua casa, a Tunisi.

I primi sbarchi consistenti a Lampedusa di profughi provenienti da Tunisia e Libia iniziarono nel gennaio 2011. Alla regione Toscana fu chiesto di ospitarne fino a 3.500, anche se poi gli arrivi sono stati circa 1.500. Fu scelto un modo alternativo di accoglienza, coinvolgendo Comuni, associazioni, parrocchie e volontariato. Ma sul futuro di questi profughi le incognite sono tante, anche perché dal prossimo 28 febbraio finiscono le convenzioni.