Brasile

Ultimi contenuti per il percorso 'Brasile'

Si terrà venerdì 13, proprio all’indomani dell’inaugurazione del Mondiale di Calcio, un incontro presso la sede del Progetto Agata Smeralda per parlare di Brasile. Del vero Brasile, o almeno  non solo di quello colorato e festoso che le televisioni ci stanno mostrando in questi giorni.

Giovedì 6 marzo è stato pubblicato il messaggio che Papa Francesco ha inviato per la campagna quaresimale di fraternità in Brasile (leggi). Con la sua Passione, Morte e Resurrezione - scrive il Pontefice - Gesù Cristo ha liberato l’umanità dalle catene della morte e del peccato.

«Non è possibile rimanere indifferenti quando si viene a sapere che esistono degli esseri umani comprati e venduti come merci»: nel messaggio per la «Campagna di fraternità», indetta dalla Conferenza episcopale brasiliana e che si apre oggi in occasione del Mercoledì delle ceneri, Papa Francesco fa riferimento esplicito al tema dell'edizione 2014: «Fraternità e tratta di esseri umani». Il tema è accompagnato dallo slogan «Cristo ci ha liberati perché restassimo liberi».

Venerdì sera Papa Francesco ha ricevuto la Presidente del Brasile, Signora Dilma Rousseff. giunta a Roma per essere presente al Concistoro. Al termine del colloquio il Papa ha salutato la delegazione che accompagnava la Sig.ra Presidente ed ha avuto luogo lo scambio dei doni. La presidente Rousseff - con evidente riferimento alla prossima Coppa del Mondo di calcio che avrà luogo in Brasile prossimamente -, ha donato al Papa una maglia della nazionale brasiliana e un pallone, firmati da alcuni calciatori. Il Santo Padre a sua volta ha donato un artistico medaglione raffigurante "L'Angelo della pace".

«Tutti dobbiamo essere pellegrini, nelle zone rurali come nelle città, portando la gioia del Vangelo ad ogni uomo e ad ogni donna». È quanto scrive il Papa, in un messaggio inviato ai partecipanti al 13.mo incontro nazionale delle Comunità ecclesiali di base brasiliane, al via oggi (fino all'11 gennaio) nella città di Juazeiro do Norte, sul tema: «Giustizia e profezia al servizio della vita».

Don Luca Niccheri, prete fiorentino, da sei anni è missionario a Nossa Senhora da Piedade, nel quartiere di Massaranduba, a Salvador Bahia. Nella sua parrocchia  ci sono ancora le ultime palafitte degli «alagados» «È una realtà forte, di sofferenza, di coraggio. Essere qui è importante», ci dice in questa intervista, che ben ci introduce alla giornata missionaria mondiale del 20 ottobre. GUARDA L'INTERVISTA