Colombia

Ultimi contenuti per il percorso 'Colombia'

Il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha annunciato nella mattinata di oggi (ora colombiana) l’accordo per il cessate il fuoco bilaterale tra Governo ed Esercito di liberazione nazionale (Eln), che inizierà il prossimo 1° ottobre e proseguirà fino al 12 gennaio 2018. 102 giorni preziosi, questa è la speranza, per fare consistenti passi in avanti nella trattativa con l’organizzazione guerrigliera rimasta nel paese, dopo il disarmo delle Farc.

«Sempre, anche oggi, la tentazione è quella di voler seguire un Cristo senza croce, anzi, di insegnare a Dio la strada giusta, come Pietro». Lo ha detto il Papa, durante l’Angelus di ieri, al termine del quale ha fatto un riferimento indiretto all’imminente viaggio in Colombia, quando indicando uno striscione che campeggiava tra i fedeli, con la scritta «buon viaggio» a caratteri cubitali nera in campo bianco, ha detto a braccio: «Voglio ringraziare voi, che mi augurate buon viaggio!».

Il viaggio di Papa Francesco in Colombia (6-11 settembre) è il 20° del suo pontificato; la Colombia il 29° Paese visitato da Bergoglio. Prima di lui vi si recarono Paolo VI e Giovanni Paolo II. Si è aperto così, oggi nella sala stampa della Santa Sede, il briefing tenuto dal direttore Greg Burke per illustrare ai giornalisti l’imminente viaggio apostolico del Pontefice che, ha precisato Burke, «è una visita pastorale.  Ci sarà anche qualche riferimento alla pace, ma il Santo Padre va ad annunciare il Vangelo. Ha atteso il momento giusto e quel momento è arrivato».

«È la più grande calamità naturale dei tempi recenti accaduta in Colombia». Lo dice al Sir il direttore del Segretariato Caritas-Pastorale sociale della Chiesa colombiana, mons. Héctor Fabio Henao Gaviria, a proposito di quanto accaduto a Mocoa, nel dipartimento meridionale del Putumayo, dove la città è stata sepolta da una valanga di fango e detriti, provocata dallo straripamento dei tre fiumi che passano vicino alla zona.

(dall’inviato Sir a Carpi) – Il ricordo della «tragedia che ha colpito la Colombia», un appello per la pace nella Repubblica democratica del Congo, l’invito a cercare «soluzioni politiche» in Venezuela e Paraguay. Questo lo sguardo internazionale rivolto da Papa Francesco ieri prima della preghiera dell’Angelus in piazza Martiri, a Carpi, dove si trovava in visita pastorale.

Sono profondamente addolorato per la tragedia che ha colpito la Colombia, dove una gigantesca valanga di fango, causata da piogge torrenziali ha investito la città di Mocoa, provocando numerosi morti e feriti. Prego per le vittime e assicuro la mia e vostra vicinanza a quanti piangono la scomparsa dei propri cari, e ringrazio tutti coloro che si stanno adoperando per prestare soccorso.
Anche, non buone notizie continuano a giungere (notizie) di sanguinosi scontri armati nella regione del Kasai della Repubblica Democratica del Congo, scontri che stanno provocando vittime e sfollamenti e che colpiscono anche persone e proprietà della Chiesa: chiese, ospedali, scuole ... 

Accogliendo l’invito del presidente della Repubblica e dei vescovi colombiani, Papa Francesco compirà un viaggio apostolico in Colombia dal 6 all’11 settembre 2017, visitando le città di Bogotá, Villavicencio, Medellín e Cartagena. Lo ha dichiarato la vicedirettrice della Sala Stampa Vaticana, Paloma Garcia Ovejero. Il programma del viaggio sarà pubblicato prossimamente.