Cuba

Ultimi contenuti per il percorso 'Cuba'

Ci sono vari motivi, dalla Siria all'Ucraina, che hanno favorito lo storico incontro a Cuba tra il «vescovo di Roma» e il Patriarca Russo-Ortodosso. Ma è soprattutto la necessità di salvare le ultime oasi cristiane nel Medio Oriente ad aver spinto per questo riavvicinamento che potrebbe aprire frontiere nuove e inaspettate.

Un abbraccio fraterno per dissipare le incomprensioni del passato. Cuba ha fatto da cornice a una giornata storica, senza eguali: l'incontro tra Papa Francesco e il patriarca di Mosca e di tutta la Russia Kirill. Il Pontefice, in viaggio verso il Messico per il suo dodicesimo pellegrinaggio internazionale, ha fatto tappa a La Habana per avere un colloquio personale con il primate della Chiesa ortodossa e firmare poi una dichiarazione comune. 

«La civiltà umana è entrata in un periodo di cambiamento epocale. La nostra coscienza cristiana e la nostra responsabilità pastorale non ci autorizzano a restare inerti di fronte alle sfide che richiedono una risposta comune». Comincia con un appello all’unità la Dichiarazione comune che è stata firmata questa sera da Papa Francesco e dal Patriarca Kirill di Mosca e di tutta la Russia, al termine del loro incontro all’aeroporto de L’Avana.