Messico

Ultimi contenuti per il percorso 'Messico'

Nel consueto dialogo con i giornalisti sul volo di ritorno dal Messico, Papa Francesco ha risposto a tante domande sui temi più disparati, dai desaparecidos ai narcotrafficanti, dai vescovi «incoscienti» che trasferiscono i preti pedofili al dibattito in Italia sulle unioni civili, dall'incontro con Kirill alla situazione in Ucraina, dal dramma dell'aborto ai divorziati risposati. Ecco un'ampia sintesi e il testo integrale.

«Mai più morte e sfruttamento!». il forte monito lanciato dal Papa nella Messa a Ciudad Juarez, a soli 80 metri dal confine con gli Usa, davanti a centinaia di migliaia di persone. Guardando la rete anti-immigrati che separa i due Stati, speranza per migliaia di uomini e donne, ha parlato delle crisi umanitarie che costringono a lasciare la propria patria, ha parlato del traffico di esseri umani e dei vuoti di legalità che fanno dei «giovani carne da macello» (discorso integrale).

«Cadere nella spirale del narcotraffico e della violenza è un lusso che nessuno si può permettere», perché «non può essere lasciato solo e abbandonato il presente e il futuro del Messico». Anche nell’ultimo giorno del viaggio il Papa ha affrontato la piaga del traffico di droga, oggetto costante dei discorsi pronunciati nel suo dodicesimo viaggio internazionale (discorso integrale).

«Sto concludendo la mia visita in Messico e non potevo partire senza venire a salutarvi, senza celebrare il Giubileo della Misericordia con voi». Sono le prime parole rivolte dal Papa ai carcerati del Centro di riabilitazione numero tre di Ciudad Juárez, con cui si è aperta l’ultima giornata del viaggio in Messico (discorso integrale).

Forte incoraggiamento del Papa agli oltre 100mila giovani incontrati ieri allo stadio «Morelos y Pavòn» di Morelia, al termine della quarta giornata del suo viaggio apostolico. In più di un’ora di musiche, coreografie spettacolari, preghiere e testimonianze, che hanno fatto commuovere il Papa, chiamato dai giovani «fratello e padre», Francesco ha risposto, in un dialogo spontaneo e animato, alla loro sete di valori, famiglia, pace e giustizia, con una sola parola: Gesù Cristo (discorso integrale).

Almeno in 50 mila, nel pomeriggio di ieri hanno accolto il Papa allo stadio di Túxtla Gutiérrez, in Chiapas, dove si è svolto l’incontro con le famiglie. Quattro le testimonianze che hanno preceduto il discorso di Francesco che ha ribadito l’attualità e la bellezza della famiglia dove si vince l’isolamento e ci si dà coraggio per ricominciare sempre (discorso integrale)..