Cina

Ultimi contenuti per il percorso 'Cina'

«Perseguitati più che mai. Focus sulla persecuzione anticristiana tra il 2017 e il 2019»: è il titolo della ricerca della Fondazione di diritto pontificio «Aiuto alla Chiesa che soffre» (Acs), presentata, giovedì 24 ottobre, a Roma, nella basilica di san Bartolomeo all'Isola, il santuario dei nuovi martiri del XX e XXI secolo. Dalla ricerca emerge che «sono quasi 300 milioni i cristiani che vivono in terre di persecuzione».

I cattolici cinesi raccontano al Sir come hanno vissuto le prime due ordinazioni episcopali avvenute nella Chiesa con l'approvazione del Papa e l'accettazione del governo cinese, frutto dell'Accordo del 22 settembre scorso. La speranza ora per la comunità cattolica è quella di «vivere in comunione con il successore di Pietro con serenità e senza lacerazioni», spiega Kin Sheung Chiaretto Yan.

Mentre ad Hong Kong la situazione sembra precipitare da un momento all’altro, con una preoccupante escalation della violenza e lo spettro di un intervento militare della Cina, il card. John Tong Hon, amministratore apostolico della diocesi, invita tutti i cattolici della città a pregare per «il benessere di Hong Kong». 

Aziende cinesi hanno provocato «un disastro ecologico», avvelenando un fiume e «mettendo a rischio la salute» delle comunità: con queste ragioni, a seguito della denuncia di un missionario italiano, una commissione d'inchiesta del Parlamento della Repubblica Centrafricana ha chiesto la chiusura di quattro miniere d'oro.

Un appello alla pace, a rinunciare ad ogni forma di violenza, a mettere da parte le divergenze e costruire canali di comunicazione e dialogo «sincero» con lo scopo di lavorare tutti insieme al bene comune di Hong Kong. E' quanto chiedono in un messaggio congiunto i leader delle maggiori tradizioni religiose

Un milione di persone sono scese oggi di nuovo in piazza ad Hong Kong. Questa la stima secondo i media locali. La manifestazione è stata indetta nel giorno in cui Hong Kong ricorda la data del 1 luglio 1997, quando la città venne riconsegnata dal Regno Unito alla Cina.

Resi noti gli Orientamenti pastorali della Santa Sede per Vescovi e sacerdoti di fronte alla richiesta delle autorità governative cinesi di registrarsi civilmente. «Clandestinità non rientra nella normalità della vita della Chiesa», «rispettare la coscienza e le profonde convinzioni cattoliche».