Cina

Ultimi contenuti per il percorso 'Cina'

Un doppio appello: per le popolazioni di Bosnia, Erzegovina e Serbia, colpite dal maltempo che ha mietuto vittime, e per la Cina, con l'auspicio che i cattolici possano continuare a testimoniare la loro fede in condizioni di serena convivenza con il resto della popolazione. A rivolgerlo è stato il Papa, prima di salutare i fedeli di lingua italiana.

Se l’aborto è un omicidio non c’è dubbio che la strage più impressionante di esseri umani negli ultimi trenta anni non è stata provocata dalle guerre pur sanguinose, né dalle epidemie spesso micidiali, ma dai 281 milioni di aborti (qualcosa come le popolazioni della Germania, della Gran Bretagna, della Francia, dell’Italia e del Belgio messe insieme) che, secondo le stesse cifre ufficiali del governo, ha provocato la campagna per il figlio unico in Cina.

Al termine dell'udienza generale di mercoledì 22 maggio, papa Francesco ha lanciato un appello: «Venerdì, 24 maggio, è il giorno dedicato alla memoria liturgica della Beata Vergine Maria, Aiuto dei Cristiani, venerata con grande devozione nel Santuario di Sheshan a Shanghai. Invito tutti i cattolici nel mondo a unirsi in preghiera con i fratelli e le sorelle che sono in Cina, per implorare da Dio la grazia di annunciare con umiltà e con gioia Cristo morto e risorto, di essere fedeli alla sua Chiesa e al Successore di Pietro e di vivere la quotidianità nel servizio al loro Paese e ai loro concittadini in modo coerente con la fede che professano....»