Kazakhstan

Ultimi contenuti per il percorso 'Kazakhstan'

“Chiediamo ai leader mondiali di abbandonare ogni retorica aggressiva e distruttiva che porta alla destabilizzazione del mondo e di far cessare conflitti e spargimenti di sangue in tutti gli angoli della terra. Invitiamo i leader religiosi e le figure politiche di spicco delle diverse parti del mondo a promuovere instancabilmente il dialogo in nome dell’amicizia, della solidarietà e della pacifica convivenza”. Sono i “punti” centrali dell’appello che i leader delle religioni mondiali rivolgono alle autorità politiche e religiose nella Dichiarazione finale che è stata diffusa oggi in diverse lingue da Nur Sultan a conclusione del VII Congresso dei leader religiosi. 

“Una Chiesa fatta di tanti volti, storie e tradizioni diverse, tutte unite dall’unica fede in Cristo Gesù. perché provenite da luoghi e Paesi differenti, ma la bellezza della Chiesa è questa: siamo un’unica famiglia, nella quale nessuno è straniero”. È il ritratto della comunità cattolica in Kazakhstan, tracciato dal Papa nell’incontro con i vescovi, i sacerdoti, i diaconi, i consacrati, i seminaristi e gli operatori pastorali, presso la cattedrale Madre di Dio del Perpetuo Soccorso di Nur-Sultan. 

La Comunità di Sant’Egidio saluta “con grande soddisfazione” l’abolizione della pena di morte in Kazakistan. Il Paese centroasiatico ha infatti ratificato il secondo Protocollo facoltativo al Patto internazionale per i diritti civili e politici, come dichiarato oggi, 2 gennaio 2021, dalla presidenza della Repubblica, dopo l’adesione allo stesso trattato nel settembre scorso.