Siria

Ultimi contenuti per il percorso 'Siria'

«Da Roma chiediamo a tutta l'Europa di aprire corridoi umanitari europei perché un popolo di bambini come siete voi oggi, abbia un futuro di pace. Benvenuti». Con queste parole Marco Impagliazzo ha accolto questa mattina all'aeroporto di Fiumicino, a Roma, un gruppo di profughi siriani provenienti dal Libano, giunti in Italia grazie ai corridoi umanitari promossi da Comunità di Sant'Egidio, Federazione delle Chiese evangeliche e Tavola Valdese, in accordo con i ministeri dell'Interno e degli Esteri.

In 17 giorni - dal 5 al 22 agosto - sono stati uccisi 17 bambini ad Idlib, in Siria. Uno al giorno. È il drammatico allarme lanciato da Save the Children, l'Organizzazione internazionale che da 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro. 

Oggi, 15 agosto alle ore 11.15, presso la residenza Santa Marta, il Santo Padre ha ricevuto una delegazione della Fondazione Pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre e benedetto 6000 coroncine del Rosario che il 15 settembre saranno distribuite a cristiani siriani di ogni denominazione i cui parenti sono stati rapiti o uccisi durante la guerra, nell’ambito della campagna di preghiera «Consola il mio popolo«promossa da ACS assieme alle Chiese cattoliche e ortodosse della Siria.

Francesca Dall'Oglio, sorella maggiore del gesuita Paolo, rapito sei anni fa a Raqqa in Siria, ha chiesto con forza di far luce su quanto è accaduto al religioso. Ha anche denunciato che la valigia di Paolo è stata consegnata alla famiglia nel 2018, mentre era in possesso degli inquirenti italiani dal giugno 2014. Un pensiero anche agli altri due italiani rapiti, Silvia Romano e Gigi Maccalli.

Operazione Colomba, corpo Civile di Pace dell'Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, lancia al Governo italiano, all'Ue e all'Onu, ha presentato oggi a Roma un dossier sulla situazione dei profughi siriani in Libano chiedendo a governo italiano Unione europea e Onu di intervenire per garantire il rispetto del non respingimento.

«In Siria la guerra non è ancora finita, il terrorismo non è ancora stato sconfitto e i nostri fratelli hanno più che mai bisogno del nostro aiuto!». Lo afferma il direttore di Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs), Alessandro Monteduro, lanciando una nuova iniziativa della Fondazione a sostegno di due differenti progetti per i cristiani siriani.

(Bruxelles) Servirà a rafforzare la fornitura di servizi pubblici, l'accesso all'istruzione superiore e i servizi di protezione dell'infanzia in Libano, Giordania e Iraq il pacchetto di aiuti da 100 milioni di euro che oggi la Commissione europea ha adottato attraverso il Fondo fiduciario regionale per la risposta alla crisi siriana.