Pakistan

Ultimi contenuti per il percorso 'Pakistan'

Lahore (Agenzia Fides) – E’ fissata nuovamente per il 27 maggio la prima udienza del processo di appello ad Asia Bibi, la donna cattolica condannata a morte in Pakistan con l’accusa di blasfemia. Come comunicato a Fides dal pool degli avvocati di difesa, il caso sarà discusso davanti a un collegio giudicante dell’Alta Corte di Lahore, guidato dal giudice Anwar-Ul-Haq.

Grande preoccupazione anche da parte dei vescovi. Le fanciulle vengono poi costrette a nozze islamiche. È una forma odiosa di persecuzione religiosa che non viene adeguatamente contrastata dalle autorità. C'è anche il sospetto che molti casi non vengano neppure denunciati per timore di ritorsioni. La Chiesa cattolica pakistana ha celebrato una domenica di raccoglimento e preghiera.

Con un’udienza davanti all’Alta Corte di Lahore - il secondo grado di giudizio - lunedì 17 marzo si riapre il processo ad Asia Bibi, donna pakistana e madre di 5 figli, cristiana protestante, arrestata il 19 giugno 2009 e condannata a morte l’11 novembre 2010 da un tribunale di primo grado in base alla “legge di blasfemia”.