Bosnia Erzegovina

Ultimi contenuti per il percorso 'Bosnia Erzegovina'

«Desideriamo costruire insieme una società a misura d'uomo e a misura di tutte le religioni. La realizzazione di un tale progetto non è facile e rappresenta una grande sfida per i capi politici come per quelli religiosi, come per ogni cittadino». Così il presidente di turno della Bosnia e Erzegovina, il serbo Mladen Ivanic, ha accolto Papa Francesco nel palazzo presidenziale a Sarajevo.

Videomessaggio in vista del viaggio a Sarajevo del 6 giugno.

«Mancano ormai pochi giorni al viaggio che mi porterà in mezzo a voi, a Sarajevo. Questo pensiero mi dà gioia, e desidero fin da ora rivolgere il mio saluto più cordiale a tutti voi che vivete in questa città e nella Bosnia ed Erzegovina.
Vengo tra voi, con l’aiuto di Dio, per confermare nella fede i fedeli cattolici, per sostenere il dialogo ecumenico e interreligioso, e soprattutto per incoraggiare la convivenza pacifica nel vostro Paese. (…)».

Vladimir Petkovic ricorda gli anni dolorosi della guerra e la sua attività di volontariato. Poi testimonia che «la gente è stanca delle divisioni politiche, etniche e religiose, vuole tornare a convivere come in passato». Il suo augurio è che alla Messa non ci siano «solo cattolici ma anche credenti di altri fedi, tanti giovani, tutti uniti per ascoltare parole di pace, di dialogo e di convivenza».