Francia

Ultimi contenuti per il percorso 'Francia'

L'istituzione di una Commissione indipendente di inchiesta e il coinvolgimento delle persone vittime di abuso nelle decisioni che verranno prese per la prevenzione e la lotta contro la pedofilia nella Chiesa. Sono le due iniziative più importanti decise dai vescovi francesi riuniti in Assemblea plenaria a Lourdes dove hanno discusso di abusi sessuali, alla luce anche di quanto è emerso dall'incontro con le vittime sabato 3 novembre. 

L'incoraggiamento di Papa Francesco ai vescovi francesi perché perseverino con «determinazione» nella lotta contro la pedofilia e rimangano fedeli alla linea della «tolleranza zero» contro crimini che hanno lasciato nelle vittime «ferite» che «non conosceranno mai la prescrizione». È quanto si legge in un messaggio a firma del segretario di Stato Vaticano, cardinale Pietro Parolin, che è stato letto ieri sera a Lourdes ai vescovi francesi riuniti in Assemblea plenaria.

Verso le elezioni europee. Di Maio e Salvini sperano che a primavera se ne andranno i commissari che condannano i nostri conti e arriveranno i «misericordiosi» dei partiti sovranisti e populisti. Ma è un’illusione...

Parlando a braccio con un gruppo di giovani della diocesi di Grenoble-Vienne, ricevuti in udienza ieri, Papa Francesco li ha invitati all'impegno, a «sporcarsi le mani», ma ha affrontato anche il tema della sessualità, sottolineandone l'aspetto del «dono» ma mettendo in guardia  dall' «industria della pornografia» e dalla «sessualità cosificata».

«Capisco che si possa essere disgustati di fronte all'orrore di crimini che sono stati commessi provocando un'indicibile sofferenza nelle vittime. Capisco che si voglia che la giustizia sia fatta. Lasciamo allora che la giustizia lavori». Risponde così a nome della diocesi di Lione mons. Emmanuel Gobilliard, vescovo ausiliare, alla grande eco mediatica che ha ricevuto la petizione promossa da un sacerdote, padre Pierre Vignon, per chiedere le dimissioni del cardinale Philippe Barbarin, arcivescovo di Lione, per la cattiva gestione con la quale ha trattato casi di abuso sessuale nella sua diocesi.

«Lavorare mano nella mano con l’Italia» per «stimolare una iniziativa europea intesa a fronteggiare il problema migratorio»: è l’auspicio formulato dal Presidente francese Emmanuel Macron durante la conferenza stampa che ha chiuso il faccia a faccia con il premier italiano Giuseppe Conte all’Eliseo.