Francia

Ultimi contenuti per il percorso 'Francia'

“Il principio di laicità che governa le relazioni tra lo Stato francese e le diverse confessioni religiose non deve significare in sé un'ostilità alla realtà religiosa, o un'esclusione delle religioni dal campo sociale e dai dibattiti che lo animano”. Lo ha detto papa Francesco ricevendo in udienza, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano, una Delegazione di Parlamentari Francesi del Gruppo di Amicizia Francia-Santa Sede.

Alla fine gli organizzatori hanno parlato di un milione di persone. Ma anche questa volta c'è stato il solito balletto delle cifre con la prefettura che parla di 150 mila partecipanti. Cifre ufficiali a parte, sta di fatto che sono stati tantissimi i francesi che ieri pomeriggio sono di nuovo scesi in piazza per protestare contro la legge Toubira, la legge approvata definitivamente 8 giorni fa che apre il matrimonio e l'adozione alle coppie omosessuali.

Il Senato francese approva il progetto di legge Toubira che apre alle nozze e all'adozione da parte di coppie gay. Il testo sarà di nuovo all'esame dell'Assemblea nazionale per una seconda lettura mercoledì 17 aprile. Per le associazioni familiari, si allarga la distanza ''tra ciò che sembra una priorità per il governo e le preoccupazioni reali dei francesi''

Formalmente la guerra nel Mali sembrerebbe avere tutte le carte in regola. L’intervento delle truppe straniere nel paese, in pratica della Francia e dei paesi africani vicini, per combattere i gruppi islamisti che stanno invadendo il paese dal Nord è stato autorizzato all’unanimità dal Consiglio di sicurezza dell’Onu e salutato con favore dai paesi dell’Unione Africana.

Bamako (Agenzia Fides) - «La popolazione maliana è notevolmente confortata dall'intervento militare francese. Dopo che i gruppi jihadisti avevano preso la città di Konna il 10 gennaio, i maliani avevano infatti trattenuto il respiro, temendo che l'offensiva ribelle potesse arrivare molto più a sud» dice all'Agenzia Fides don Edmond Dembele, Segretario della Conferenza Episcopale del Mali.