Germania

Ultimi contenuti per il percorso 'Germania'

«Maria non si perde in tanti ragionamenti, non frappone ostacoli al Signore, ma con prontezza si affida e lascia spazio all'azione dello Spirito Santo. Mette subito a disposizione di Dio tutto il suo essere e la sua storia personale, perché siano la Parola e la volontà di Dio a plasmarli e portarli a compimento». Lo ha detto Papa Francesco affacciandosi dal Palazzo apostolico vaticano per recitare l'Angelus con i fedeli e i pellegrini giunti, ieri, in Piazza San Pietro, nella solennità di Maria Immacolata.

«Con riguardo ai migranti che sono a bordo della Ocean Viking, si è appena conclusa la procedura di ricollocazione degli stessi in base al pre-accordo raggiunto nel corso del vertice di Malta. Francia e Germania, in particolare, accoglieranno 70 migranti. A questo punto è stato individuato in Pozzallo il porto di sbarco». Ne dà notizia il Viminale, in una nota pubblicata pochi minuti fa sul sito del ministero degli Interni.

Regno Unito, Germania, Francia, Italia... Non c'è Paese europeo che sfugga all'imbarbarimento della vita politica e al degrado delle istituzioni democratiche. Le ragioni sono complesse: la diffusione di paure legate alla globalizzazione, alla crisi economica e alle migrazioni, si somma alle fake news e al venir meno del senso di responsabilità verso la «cosa pubblica». Alcuni spunti per riavvicinare cittadini e «palazzo».

Due totalitarismi innescano la guerra, che era cominciata tra Giappone e Cina, in Europa: nazisti e sovietici che il 1 settembre invadono e poi si spartiscono la Polonia. «Una democrazia senza valori si converte in un totalitarismo aperto oppure subdolo, come insegna la storia», questo il monito di Giovanni Paolo II, di grande attualità anche oggi.

La Conferenza episcopale tedesca ha diffuso i numeri della presenza dei cattolici nel Paese. Il dato più eclatante è il numero di coloro che hanno deciso di «uscire» dalla Chiesa: 216.078 persone nel 2018, contro i 167.504 dell’anno precedente. «Le statistiche attuali sono preoccupanti», ha commentato il segretario generale della Conferenza episcopale.

Le previsioni di crescita del Pil per la zona euro nel 2019 restano invariate all'1,2% mentre quelle per il 2020 sono state leggermente riviste al ribasso, all'1,4%. Queste le previsioni diffuse oggi dalla Commissione Ue. L'Italia rimane il fanalino di cosa dell'Europa, la cui ripresa è invece trainata da Malta e Polonia, ma anche da Irlanda, Slovacchia, Ungheria e Bulgaria.

«Come in ogni occasione desidero offrirvi il mio appoggio, starvi accanto, per camminare al vostro fianco e cercare insieme di rispondere con parresia alla situazione attuale». Lo scrive Papa Francesco nella lettera «al Popolo di Dio che è in cammino in Germania», pubblicata nel giorno della festa dei santi Pietro e Paolo apostoli.