Germania

Ultimi contenuti per il percorso 'Germania'

L'appello per la pace in Medio Oriente e per la liberazione dei vescovi Youhanna Ibrahim e Paul Yazigi e degli altri sacerdoti presi in ostaggio da più di quattro anni. E ancora una condanna forte per la tragedia che si sta consumando in Myanmar contro la popolazione musulmana dei Rohingya. E infine la richiesta all'Europa di favorire «vie di accesso legali e sicure» e un maggiore impegno a «combattere i trafficanti di esseri umani». Entra subito nel vivo dei problemi l'incontro internazionale «Strade di pace» promosso dalla Comunità di sant'Egidio a Münster, nello Spirito di Assisi

È stata letta ieri, nelle chiese della diocesi di Ratisbona, una lettera del vescovo Rudolf Voderholzer che si è rivolto ai fedeli dopo la pubblicazione, il 18 luglio, del «Rapporto sui casi di violenza» sui piccoli cantori del coro di Regensburg: nella sua parte più consistente è fatto dalle descrizioni, spiega il vescovo. Sono fatti risalenti agli anni ‘60 e ‘70, ma alcuni casi sono del 1992.

(Strasburgo) Helmut Kohl è stato «un patriota europeo»; «non è stato solo l’architetto della riunificazione tedesca», ma anche «una figura centrale per la riconciliazione della storia e della geografia europea». Lo ha affermato oggi Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione Ue, pronunciando il discorso alla commemorazione del defunto cancelliere tedesco, scomparso il 16 giugno. 

«Sono rammaricato che il legislatore abbia rinunciato ai contenuti sostanziali del concetto di matrimonio, per adattarlo a coppie formate da persone dello stesso sesso. Al tempo stesso mi rammarico anche che con la decisione presa oggi si rinunci a differenziare le diverse forme di unione, arrivando a parificarle tutte. La differenziazione non è discriminazione». È il commento dell’arcivescovo di Berlino, mons. Heiner Koch, dopo la storica decisione presa dal Bundestag tedesco, che ha approvato quest’oggi a maggioranza il «matrimonio per tutti».

La prossima riunione del G20 ad Amburgo, la lotta alla povertà, la minaccia globale del terrorismo e i cambiamenti climatici. Sono stati questi i temi al centro dell’incontro, oggi in Vaticano, tra Papa Francesco e il cancelliere della Repubblica Federale di Germania, Angela Merkel. In un comunicato, la Sala Stampa Vaticana riferisce, inoltre, che nel corso dei cordiali colloqui sono state evocate le buone relazioni e la fruttuosa collaborazione che intercorrono tra la Santa Sede e la Germania. Un particolare ricordo è stato riservato poi al già cancelliere federale Helmut Kohl, scomparso ieri, e alla sua instancabile opera a favore della riunificazione della Germania e dell’unità dell’Europa.

La commissione regionale per l’ecumenismo propone un viaggio in Germania, «Sui passi di Lutero», in occasione del V centenario della Riforma. Una proposta molto interessante, con costo ragionevole, che dall’1 al 7 luglio vedrà la visita di Berlino, Wittenberg, Dresda, Weimar, Buchenwald (luogo dell’ecumenismo dei martiri), Erfurt, Eisenach, Eisleben. Sono previsti anche incontri con comunità locali.