Gran Bretagna

Ultimi contenuti per il percorso 'Gran Bretagna'

Un altro no per la mamma di Pippa Knight, un’altra porta chiusa al tentativo disperato di Paula Parfitt di salvare la sua piccola che soffre di una rara malattia neurologica, l’encefalopatia necrotizzante acuta. I medici dell’Evelina Children Hospital di Londra, dove si trova in cura la bambina, avevano deciso nel dicembre 2020 di staccare i supporti che la mantengono in vita. 

“Dispiaciuto di aver appreso della morte di vostro marito il principe Filippo, duca di Edimburgo, Sua Santità Papa Francesco esprime le sue sincere condoglianze a vostra maestà e ai membri della famiglia reale”. Lo riporta il telegramma di cordoglio per la morte di del principe Filippo, inviato a nome di Papa Francesco, dal segretario di Stato vaticano, il card. Pietro Parolin, alla regina del Regno Unito, Elisabetta II. 

“È vivo in una moltitudine di persone in tutto il mondo il ricordo di una figura che per oltre settant’anni ha offerto con esemplare dedizione il proprio servizio alla Corona ed al Regno Unito, accompagnando l’evoluzione del suo Paese con spirito aperto e innovativo”. Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio che ha inviato a Sua Maestà Elisabetta II, Regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, “appresa la notizia della scomparsa di Sua Altezza Reale il Principe Filippo di Edimburgo”.

Una richiesta di asilo in Canada dove esiste una possibilità di prolungare quelle cure che la tengono in vita e che il Regno Unito le vuole, in questo momento, negare. È questa l’ultima speranza per Pippa Knight, la piccola di cinque anni, residente a Strood, nel Kent, entrata in stato vegetativo due anni fa a causa di una rara malattia neurologica, l’encefalopatia necrotizzante acuta. 

“Sulla scorta delle dichiarazioni in queste ore di AstraZeneca, degli altri produttori di vaccini e delle autorità sanitarie inglesi, l’efficacia di questi stessi vaccini non verrebbe intaccata”. È la risposta di Roberto Cauda al Sir, ordinario di malattie infettive all’Università Cattolica e direttore dell’Unità di malattie infettive del Policlinico Gemelli di Roma, al quale è stato chiesto se la mutazione del Sars-Cov2, diffusasi a Londra e nel sud del Regno Unito e ieri isolata anche a Roma, potrebbe diminuire o compromettere l’efficacia dei vaccini. 

Boris Johnson ha ottenuto un'ampia maggioranza a Westminster, con la quale potrebbe fare approvare, già venerdì prossimo, l'accordo di recesso che ha firmato con l'Unione europea. Il commento del premier Conte: «La sua vittoria così netta, così chiara ci consente di prospettare un'uscita ordinata» del Regno Unito dall'Unione europea.

Londra si è risvegliata questa mattina ancora sotto choc dopo le scene di sangue e terrore che si sono viste ieri nell’affollata giornata del Black Friday sul London Bridge. A farsi portavoce dei sentimenti oggi dei londinesi è l’arcivescovo di Canterbury, primate della Comunione anglicana, Justin Welby.