Gran Bretagna

Ultimi contenuti per il percorso 'Gran Bretagna'

Quasi sempre, quando negli ultimi quindici anni si sono chiesti ai popoli referendum sull’Unione, il risultato è stato negativo. E' un dato che dovrebbe far riflettere. L'Unione Europea può sopravvivere solo cambiando volto e riconquistando il consenso della maggioranza degli europei.

(Bruxelles) L’uscita di scena di David Cameron, l’avvio – a 27 – di una riflessione sul dopo Brexit, le preoccupazioni di Mario Draghi e della Bce per la tenuta del sistema bancario e finanziario dell’Unione, la Spagna ancora senza governo, le pressioni della Scozia su Bruxelles per poter rimanere nell’Ue, nonostante il Brexit… Sono alcuni dei temi dibattuti a Bruxelles al Consiglio europeo che, dopo la prima giornata esplorativa di ieri, oggi riprende i lavori guardando al futuro della «casa comune», alla necessità di serrare i ranghi dopo aver perso il Regno Unito.

(Bruxelles) Il Regno Unito «deve rispettare pienamente la volontà della maggioranza dei cittadini senza ulteriori indugi» e «procedere alla notifica ufficiale di recesso dall’Ue», prima di poter trovare un accordo sulle nuove relazioni con l’Ue. Il Parlamento europeo, riunito questa mattina in sessione straordinaria, a poche ore da un decisivo summit dei capi di Stato e di governo Ue, ha votato una risoluzione che chiama in causa le responsabilità del governo di Londra dopo il referendum sul Brexit.

«In un processo libero e democratico il popolo britannico ha espresso il suo desiderio di lasciare l’Unione europea. Siamo spiacenti per questa decisione ma la rispettiamo». I leader delle istituzioni Ue intervengono ufficialmente sul Brexit: prendono la parola, congiuntamente Juncker (Commissione), Tusk (Consiglio europeo), Rutte (Consiglio dei ministri Ue) e Schulz (Europarlamento).

Con il referendum del 23 giugno si sancisce il divorzio tra Londra è il resto dell'Ue. Il «leave», con il 51,9% dei voti, batte il «remain» con il 48,1%. Ora prendono avvio i negoziati per ridefinire i rapporti tra l'isola e i Ventisette. Attese ricadute politiche interne e un auspicabile aggiornamento del progetto di integrazione comunitaria.

In Gran Bretagna si è votato per i consigli municipali e i parlamenti di Scozia, Galles e Irlanda del Nord. Il laburista musulmano Sadiq Khan è il nuovo sindaco della capitale. Ma il suo partito è in surplace, mentre tengono le loro posizioni i Tories, stravincono i nazionalisti a nord del Vallo di Adriano e l'Ukip non dilaga.