Italia

Ultimi contenuti per il percorso 'Italia'

(Bruxelles) «Nel 2018 gli attraversamenti illegali delle frontiere europee ha raggiunto il livello più basso in cinque anni, ma la pressione migratoria è rimasta relativamente elevata alle frontiere esterne dell'Ue»: lo si legge nel rapporto Analisi del rischio di Frontex per il 2019 pubblicato oggi. 

Sono 24 milioni gli italiani con una patologia cronica - di questi, 12,5 milioni sono afflitti da multi-cronicità - per una spesa sanitaria che sfiora i 67 miliardi di euro, ma il numero è destinato ad aumentare. Lo rileva l'Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiani. Sono più le donne degli uomini e ci sono differenze sensibili da regione a regione. La patologia più frequente è l'ipertensione.

Mercoledì scorso, 13 febbraio, presso la sede del ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, è stato firmato l'Accordo tra la Santa Sede e la Repubblica Italiana per l'applicazione della Convenzione di Lisbona sul riconoscimento dei titoli di studio relativi all'insegnamento superiore nella Regione Europea. Ne dà notizia oggi la Sala Stampa della Santa Sede, precisando che per quest'ultima ha firmato il card. Giuseppe Versaldi, prefetto della Congregazione per l'Educazione cattolica, e per l'Italia, il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Marco Bussetti.

Quello della Tav Torino-Lione è un «progetto» che «presenta una redditività fortemente negativa». È quanto si legge nelle conclusioni dell'Analisi costi-benefici sulla nuova linea ferroviaria alta velocità/alta capacità Torino-Lione condotta dagli esperti della Struttura tecnica di missione del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti e resa pubblica oggi. Dur ele reazioni di Confindustria e della regione Piemonte.

«Continuano a peggiorare le attese sulla situazione economica del Paese». Lo comunica oggi l'Istat nella sua «Nota mensile sull'andamento dell'economia italiana» evidenziando che «l'indicatore anticipatore ha registrato una marcata flessione prospettando serie difficoltà di tenuta dei livelli di attività economica».