Italia

Ultimi contenuti per il percorso 'Italia'

In Italia la maggioranza dei contagi e dei decessi professionali per Covid-19 (rispettivamente 97,1% e 89,0%) riguarda l’Industria e servizi, con i restanti casi distribuiti nelle altre gestioni assicurative per Conto dello Stato (amministrazioni centrali dello Stato, scuole e università statali), Agricoltura e Navigazione. 

“Rinvio il seguito della discussione del disegno di legge in titolo ad altra seduta”. Nell'Aula del Senato, ieri sera, la vicepresidente di turno Anna Rossomando ha certificato così la situazione del dibattito generale sul ddl Zan. Sono intervenuti 19 su 35 iscritti a parlare ma non si sa ancora quando la discussione potrà riprendere. Di sicuro c'è che il calendario di Palazzo Madama di qui a fine luglio – appena varato dalla conferenza dei capigruppo – non prevede ulteriori tappe

I bambini allergici possono essere vaccinati? Bisogna assumere paracetamolo prima del vaccino per prevenire gli effetti avversi? Prima della vaccinazione è opportuno controllare se si hanno gli anticorpi? È utile vaccinare gli adolescenti con malattie reumatologiche? Sono state pubblicate sul sito della Società italiana di pediatria (Sip) 15 Faq da consultare agilmente, redatte dagli esperti Sip sulla scorta della letteratura ad oggi disponibile sulle vaccinazioni Covid-19. 

“Sul versante della salute e dell’organizzazione sanitaria, la pandemia ha fatto emergere un senso collettivo di inadeguatezza, forse una mancanza, certamente un bisogno di protezione e ha sottolineato l’importanza di disporre di un Servizio sanitario a impronta marcatamente pubblica, diffuso omogeneamente sul territorio nazionale e capace di tutelare la salute di tutti, al di sopra degli interessi particolari”. È quanto emerge dal Rapporto “Salute e fragilità sociale in tempo di pandemia: un punto di vista” presentato dalla Caritas diocesana di Roma.

Le stime della Banca d’Italia “che utilizzano i dati tratti dal sistema delle comunicazioni obbligatorie, indicano che alla fine di giugno erano ancora circa 270.000 i posti di lavoro dipendente in meno rispetto a quelli che si sarebbero avuti in assenza della pandemia”. È quanto emerge dal Bollettino economico diffuso dalla Banca d’Italia.