Italia

Ultimi contenuti per il percorso 'Italia'

Antonio Marchesi, presidente di Amnesty international Italia, durante la presentazione del rapporto annuale su «La situazione dei diritti umani nel mondo», ha denunciato l'aumento di mortalità nel Mediterraneo tra quanti cercano di emigrare e l'aumento di quanti sono reclusi nei centri di detenzione in Libia, accusando il governo italiano di essere «complice non solo moralmente ma anche dal punto di vista del diritto internazionale».

In Europa - secondo il rapporto Amnesty 2018 - l'anno è stato caratterizzato «dall'aumento dell'intolleranza, dell'odio e della discriminazione, in un contesto di progressivo restringimento degli spazi di libertà per la società civile». Richiedenti asilo, rifugiati e migranti sono stati «respinti o abbandonati nello squallore mentre gli atti di solidarietà sono stati criminalizzati».

Racconta di «italiani incattiviti» da una crisi che non passa e dall'attesa di un cambiamento miracoloso il 52° Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese, presentato oggi a Roma. C'è bisogno di una classe dirigente responsabile, competente e capace di progettare il futuro e gli italiani devono rendersi conto che devono molto all'Europa, anche in termini economici. La scomparsa dei «migranti economici» e la mappa dell'integrazione.

(Bruxelles) La Corte di giustizia dell’Unione europea, che ha sede a Lussemburgo, apre una «causa di inadempimento» verso l’Italia, rea, secondo la Commissione Ue che ha intentato l’azione, di non essersi messa in regola con la normativa comunitaria nel campo della smaltimento rifiuti e della gestione delle discariche.

Tutto come previsto sulla manovra finanziaria che l'Italia aveva presentato in ottobre a Bruxelles. La Commissione conferma l'esistenza di un'inosservanza particolarmente grave della raccomandazione rivolta all'Italia dal Consiglio il 13 luglio 2018 e ritiene «giustificata» l'apertura «di una procedura per deficit eccessivo basata sul debito». La replica del ministro Tria.