Bologna

Ultimi contenuti per il percorso 'Bologna'

C'è un solo italiano, l'arcivescovo di Bologna Matteo Zuppi, tra i dieci nuovi cardinali annunciati ieri all'Angelus da Papa Francesco. Saranno cardinali, ma non elettori (perché ultra 80enni) anche due arcivescovi e un vescovo che «si sono distinti per il loro servizio alla Chiesa». Tra questi l'italiano Eugenio Dal Corso, vescovo emerito di Benguela (Angola).

A pochi mesi dall'inaugurazione, la Via della lana e della seta si sta già rivelando un'ottima risorsa turistica: tanto che il tema ora è quello di aumentare le strutture ricettive lungo il percorso, che collega (a piedi) Bologna e Prato passando per l'Appennino tosco-emiliano. Dopo il taglio del nastro fatto a giugno, se n'è parlato oggi a Bologna nel corso di una commissione in Comune.

Per iniziativa della Comunità di Sant'Egidio da ieri pomeriggio e fino al 16 ottobre sono raccolti a Bologna, «nello Spirito di Assisi», centinaia di leader delle grandi religioni mondiali insieme a rappresentanti del mondo della cultura e delle istituzioni. Il messaggio di Papa Francesco e gli interventi di apertura di mons. Zuppi e Andrea Riccardi.

La strage di Bologna è «la ferita più profonda nella storia recente della città», una ferita che «chiede giustizia e ci aiuta a essere sensibili, attenti e vicini alle vittime delle tante stragi che ancora provocano tanta sofferenza e morte in diverse parti del mondo». Lo dice l’arcivescovo di Bologna, mons. Matteo Zuppi, nel giorno del 38° anniversario dell’attentato nella stazione della città emiliana in cui persero la vita 85 persone.