Genova

Ultimi contenuti per il percorso 'Genova'

«Pensare che esistano luoghi nel nostro Paese in cui la mafia è completamente estranea credo che sia un'illusione che ormai nessuno più coltiva davvero. La famosa ‘linea della palma' si è molto alzata». Lo ha affermato il presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione (Anac), Raffaele Cantone, oggi a Genova dove nel pomeriggio incontrerà il sindaco Marco Bucci, commissario straordinario per la ricostruzione.

«Sarà il sindaco Marco Bucci il nuovo commissario straordinario per Genova. Da oggi inizia la fase della ricostruzione. Continueremo a lavorare insieme per restituire il prima possibile alla città il ponte Morandi e garantire ai cittadini il pieno ritorno alla normalità». Lo afferma il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, in un tweet pubblicato sul proprio profilo alcuni minuti fa.

«Abbiamo tutti un unico obiettivo: ricostruire il Ponte più bello e più sicuro di prima e restituirlo a Genova nel più breve tempo possibile». Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, al termine di un incontro «proficuo e collaborativo» avuto con il governatore ligure Toti e il sindaco di Genova Bucci, insieme ai vicepresidenti Di Maio e Salvini, al sottosegretario Giorgetti, al viceministro Rixi e al capo della Protezione civile Borrelli.

Il crollo di Genova è una tragedia umana, sociale, etica, ancor prima che tecnica. Il Paese (e ciascuno di noi) ha il dovere di interrogarsi seriamente sull’accaduto, sui fenomeni indotti, sulla disordinata e penosa reazione del mondo politico, quello a cui abbiamo delegato la nostra rappresentatività nel governare il «nostro» Paese. 

«Il crollo del ponte Morandi sul torrente Polcevera ha provocato uno squarcio nel cuore di Genova. La ferità è profonda, è fatta innanzitutto dallo sconfinato dolore per coloro che hanno perso la vita e per i dispersi, per i loro familiari, i feriti, i molti sfollati». Lo ha detto stamani l’arcivescovo di Genova, card. Angelo Bagnasco, nell’omelia (testo integrale) dei funerali di Stato di 18 delle 41 vittime del crollo del ponte, che ha presieduto nella fiera della città ligure. 

Parla al Sir padre Mauro Brezzo, cappellano dell’ospedale San Martino di Genova, che sta dando conforto alle persone ferite e ai familiari delle vittime. Molti hanno deciso di non partecipare ai funerali di Stato che si terranno domani e celebreranno esequie in forma private. Nella camera ardente dell'ospedale San Martino sono rimaste sei bare.