Genova

Ultimi contenuti per il percorso 'Genova'

«A distanza di un anno dal tragico crollo del Ponte Morandi Genova è qui, e con noi prega per le vittime, angeli della nostra città. Li pensiamo nella luce, tra le braccia di Dio; e con gli occhi della fede li vediamo affacciarsi dalla finestra del cielo mentre pregano per i loro cari, per tutti noi: Genova non li dimenticherà mai». Inizia con queste parole l’omelia che il card. Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova, ha pronunciato questa mattina durante la messa celebrata in Valpolcevera nel primo anniversario del crollo del Ponte Morandi. 

Alle 11,36 Genova si è fermata e in tutte le chiese hanno suonato le campane. Gli interventi della presidente del comitato delle vittime e delle autorità alla commemorazione delle 43 persone morte un anno fa nel crollo del Ponte Morandi. Bucci (sindaco Genova), «la città ha dato un segnale molto forte di cosa voglia dire ricostruire. L'omelia di Bagnasco. Il messaggio di Mattarella.

Il crollo del Ponte Morandi «è stata una ferita inferta al cuore della vostra città, una tragedia per chi ha perso i propri congiunti, un dramma per i feriti, un evento comunque sconvolgente per chi è stato costretto a lasciare le proprie case vivendo da sfollato». Lo afferma Papa Francesco in un messaggio ai genovesi inviato al quotidiano «Il Secolo XIX» in occasione del primo anniversario del crollo del Ponte Morandi.

«Una svolta per Genova, un momento atteso, vissuto con una prospettiva di rinascita; c'è stata una demolizione necessaria e questo significa poter procedere verso la ricostruzione che tutti speriamo e attendiamo, perché la città possa ricongiungersi e tutte le vie di comunicazione possano riprendere per il bene della gente, del lavoro, della viabilità». Così l'arcivescovo di Genova, il card. Angelo Bagnasco, ha commentato l'implosione delle pile 10 e 11 del viadotto Morandi avvenuta questa mattina nel capoluogo ligure.

«Pensare che esistano luoghi nel nostro Paese in cui la mafia è completamente estranea credo che sia un'illusione che ormai nessuno più coltiva davvero. La famosa ‘linea della palma' si è molto alzata». Lo ha affermato il presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione (Anac), Raffaele Cantone, oggi a Genova dove nel pomeriggio incontrerà il sindaco Marco Bucci, commissario straordinario per la ricostruzione.

«Sarà il sindaco Marco Bucci il nuovo commissario straordinario per Genova. Da oggi inizia la fase della ricostruzione. Continueremo a lavorare insieme per restituire il prima possibile alla città il ponte Morandi e garantire ai cittadini il pieno ritorno alla normalità». Lo afferma il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, in un tweet pubblicato sul proprio profilo alcuni minuti fa.

«Abbiamo tutti un unico obiettivo: ricostruire il Ponte più bello e più sicuro di prima e restituirlo a Genova nel più breve tempo possibile». Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, al termine di un incontro «proficuo e collaborativo» avuto con il governatore ligure Toti e il sindaco di Genova Bucci, insieme ai vicepresidenti Di Maio e Salvini, al sottosegretario Giorgetti, al viceministro Rixi e al capo della Protezione civile Borrelli.