Mediterraneo

Ultimi contenuti per il percorso 'Mediterraneo'

È la prima domenica in Ucraina sotto le bombe e gli attacchi militari russi e in un video messaggio diffuso da Kyiv questa mattina, Sua Beatitudine Sviatoslav Shevchuk, capo della Chiesa greco-cattolica ucraina, rivolgendosi ai fedeli, ha detto: “Abbiamo superato un’altra terribile notte. Ma dopo la notte viene il giorno, viene la mattina, dopo il buio arriva la luce. Allo stesso modo, dopo la morte arriva la resurrezione che noi tutti oggi festeggiamo con gioia. Questa domenica festeggeremo Cristo risorto presente tra noi, presente in Ucraina”.

"Anche oggi – in questa domenica segnata purtroppo dalle terribili notizie provenienti  dall’Ucraina – la Parola di Dio illumina le nostre esistenze. Non ci aliena dalla realtà, ma al  contrario ci chiede di andare al cuore dei problemi e di porre così le basi per un mondo  migliore". Sono le prime parole dell'omelia che il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, ha pronunciato in Santa Croce dove ha presieduto la Santa Messa a conclusione dell'incontro su "Mediterraneo frontiera di pace" che ha riunito vescovi delegati e sindaci delle città del Mediterraneo.

Ci sono anche in bambini in piazza Santa Croce. Hanno accolto il presidente Mattarella con cori e applausi, e hanno salutato i vescovi al loro ingresso in basilica. "Nonostante il freddo e il vento, abbiamo deciso, con alcune famiglie fiorentine, di partecipare con i bambini e un cartellone, per dimostrare che Firenze c'è".

Subito dopo la conclusione del convegno del Mediterraneo in Palazzo Vecchio con vescovi e sindaci, i cardinali Bassetti e Betori e il sindaco Nardella hanno incontrato in "Sala d'Arme" alcune famiglie di rifugiati e profughi accolti dalla Caritas fiorentina

“Il Mediterraneo è un luogo dello spirito e non solo geografico. I confini del Mediterraneo arrivano fino in Ucraina. Per questo diciamo 'No' alla guerra, ‘No’ alla guerra, ‘No’ alla guerra!”: lo ha detto poco fa il sindaco di Firenze Dario Nardella all'incontro conclusivo dell’incontro dei vescovi e dei sindaci del Mediterraneo.

Il Papa “non è qui con noi per un forte dolore al ginocchio che Lo costringe a ridurre al minimo le sue attività”: “lo ricordiamo con affetto e gli assicuriamo la nostra vicinanza e il nostro sostegno”. Lo ha detto il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, nel suo intervento a conclusione dell’incontro dei vescovi e dei sindaci del Mediterraneo.