Portogallo

Ultimi contenuti per il percorso 'Portogallo'

«Questa Gmg corrisponde a una cosa relativamente nuova cui stiamo assistendo in Portogallo ed è lo slancio missionario della gioventù cattolica, soprattutto nelle Università. È una cosa nuova. Sembra che siano stati i giovani stessi a convincere il Papa a fare da noi una Gmg». Lo dice il card. Manuel José Macário do Nascimento Clemente, patriarca di Lisbona, commentando la notizia della sede della prossima Gmg che sarà proprio la capitale portoghese.

Verso le elezioni europee. Di Maio e Salvini sperano che a primavera se ne andranno i commissari che condannano i nostri conti e arriveranno i «misericordiosi» dei partiti sovranisti e populisti. Ma è un’illusione...

Sono state molte le domande retoriche poste dal Papa ai rappresentanti della comunità dell’Università cattolica portoghese, in occasione del 50.mo della sua fondazione, ricevuti in udienza in Vaticano. Francesco, parlando in spagnolo, si è soffermato sul fatto che la laurea non deve essere un sinonimo di maggiore denaro e maggiore prestigio ma una responsabilità davanti ai problemi di oggi, “alle necessità dei poveri, alla cura dell’ambiente”. “Non bastano i dibattiti - ha evidenziato - è importante concretizzare”.

Quando l’uomo «si arrende alle forze cieche dell’inconscio, delle necessità immediate, dell’egoismo, la sua libertà si ammala». Lo ha detto Papa Francesco, ricevendo questa mattina in udienza nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico la comunità dell’Università Cattolica portoghese, in occasione del 50° anniversario di fondazione.

Sul volo di ritorno dal Portogallo consueta conferenza stampa del Papa con i giornalisti al seguito. Tra i temi toccati, oltre al recente pellegrinaggio, la prossima visita di Trump, le polemiche sulle ong, i Lefevriani, Medjugorje e le dimissioni di Marie Collins dalla commissione antiabusi (testo integrale).

Un corale e lunghissimo applauso ha salutato la canonizzazione dei veggenti di Fatima, Giacinta e Francesco Marto. A loro, e alla cugina Lucia, la Vergine apparve proprio il 13 maggio di cento anni fa, ricordando la luce di Dio che dimora in noi e mettendo in guardia "sul rischio dell'inferno a cui conduce una vita - spesso proposta e imposta - senza Dio". La messa di canonizzazione, celebrata da Papa Francesco sul sagrato del Santuario, in latino e portoghese, è stata una vera festa della fede, soprattutto per le migliaia di persone che hanno tinto con i colori del mondo il vasto piazzale. 

Migliaia di persone, molte delle quali anche percorrendo 450 chilometri a piedi, si sono messe in cammino per essere a Fatima con Papa Francesco. Il Pontefice è atterrato, poco dopo le 

, alla base aerea di Monte Real, accolto, tra gli altri, dal presidente della Repubblica, Marcelo Nuno Duarte Rebelo de Sousa, con il quale si è intrattenuto privatamente in una sala della torre di controllo. Un successivo trasferimento, in elicottero e in papamobile, ha condotto Papa Bergoglio al Santuario di Nostra Signora di Fatima, dove fedeli gioiosi lo attendevano pazienti sin dalle prime ore del mattino, nonostante le iniziali avverse condizioni atmosferiche.