Spagna

Ultimi contenuti per il percorso 'Spagna'

Ieri pomeriggio, appena si è diffusa la notizia dell’attentato a Barcellona, dove verso le 17 un furgone è piombato su cittadini e turisti che affollavano le Ramblas, causando 15 morti, tra cui tre italiani, e un centinaio di feriti, tra cui 15 gravi, la Sala Stampa vaticana ha fatto sapere che Papa Francesco seguiva con «grande preoccupazione» gli avvenimenti. Si teme per un italiano. Vicinanza e preghiera per le vittime anche da parte dei vescovi spagnoli.

Accogliere tutti, gratuitamente o con prezzi «estremamente accessibili», aiutare il pellegrino a fare silenzio e meditare. Queste alcune linee di comportamento che i vescovi francesi e spagnoli propongono in una «Lettera pastorale» rivolta ai luoghi di accoglienza e ospitalità cristiana disseminati lungo il cammino di Santiago di Compostela.

«Elena, Elisa, Lucrezia, Valentina rappresentano la faccia bella dell’Europa che vogliamo, quella del confronto, del dialogo, dello studio, dell’integrazione, della capacità reale di abbattere i confini». Così il consigliere segretario dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, all’aeroporto militare «Arturo Dall’Oro», al rientro delle salme delle quattro studentesse morte nell’incidente in Catalogna. 

Ci sono purtroppo anche tre toscane tra le sette studentesse italiane morte nel tragico incidente stradale avvenuto ieri in Catalogna, che ha coinvolto un autobus con a bordo 57 studenti Erasmus assegnati a Barcellona, di 22 nazionalità diverse e che rientravano da una gita a Valencia. Il cordoglio delle istituzioni e dei vescovi toscani.

Sono 30mila i giovani che hanno deciso di trascorrere la fine dell’anno in preghiera con la comunità ecumenica di Taizé. Il gruppo più numeroso proviene dalla Polonia con 3mila giovani. Seguono Ucraina (2.000), Germania (1.500), Francia (1.500) e Italia (1.000). I messaggi dei leader religiosi. Papa Francesco: diventare «oasi di misericordia», soprattutto per «i numerosi migranti» che bussano alle porte dell’Europa.

Le elezioni parlamentari di domenica 20 dicembre assegnano il primo posto al Partito popolare del premier uscente Rajoy, che però esce duramente penalizzato dalle urne. Quindi i socialisti e, a seguire, le nuove formazioni di Podemos e Ciudadanos. Per governare occorrerà, per la prima volta dal ritorno alla democrazia, una coalizione fra diversi partiti. I nuovi leader e la forza delle «piazze».

Dalle colline californiane alla Spagna settentrionale, nelle zone toccate dal Cammino di Santiago. Nei giorni scorsi si è svolta nella Comunità autonoma de La Rioja la prima edizione dell’Eroica Spagna, che ha salutato anche il gemellaggio culturale fra i Comuni di Gaiole in Chianti e Cenicero, uniti da una forte tradizione vinicola e dalla ricchezza paesaggistica.