Ucraina

Ultimi contenuti per il percorso 'Ucraina'

“Il mio pensiero oggi va in modo particolare all’amata terra d’Ucraina, di cui ricorre oggi la festa nazionale, a tutti i suoi figli e figlie, ai loro aneliti di pace e serenità, minacciati da una situazione di tensione e di conflitto che non accenna a placarsi, generando tanta sofferenza tra la popolazione civile”. Lo ha detto ieri mattina Papa Francesco, dopo la recita dell’Angelus.

“Cari fratelli e sorelle, il mio pensiero va in modo particolare all’amata terra d’Ucraina, di cui ricorre oggi la festa nazionale, a tutti i suoi figli e figlie, ai loro aneliti di pace e serenità, minacciati da una situazione di tensione e di conflitto che non accenna a placarsi, generando tanta sofferenza tra la popolazione civile. Affidiamo al Signore Gesù e alla Madonna l’intera Nazione e preghiamo uniti soprattutto per le vittime, le loro famiglie e quanti soffrono. Ho ricevuto una lettera di un Vescovo che racconta tutto questo dolore. Preghiamo insieme la Madonna per questa amata terra di Ucraina nel giorno della festa nazionale..."

l cristiano non può tenere nascosta la sua fede perché traspare da ogni parola e da ogni gesto, perché il cristiano vero cambia in profondità la sua vita. Così ha detto Papa Francesco prima dell'Angelus, commentando le due parabole del Vangelo di oggi, del tesoro nascosto nel campo e della perla di grande valore. Dopo l'Angelus ha pregato per la fine dei conflitti in corso nel mondo in Medio Oriente, Irak e Ucraina ed ha ricordato che cento anni fa ebbe inizio la Prima Guerra Mondiale.

Il palazzo episcopale dei siro-cattolici di Mosul è stato bruciato dagli estremisti islamici dell’Isil. Lo riferisce Radio Vaticana che dà notizia di un incontro avvenuto stamani in Vaticano tra il patriarca della Chiesa cattolica sira, Ignace Joseph III Younan e l’arcivescovo Dominique Mamberti, segretario per i Rapporti con gli Stati. Papa Francesco sta seguendo con grande preoccupazione e vicinanza la situazione in Iraq, dove la comunità cristiana è a rischio sopravvivenza. A Mosul non ci sono più cristiani dopo quasi duemila anni.

«Il Santo Padre Francesco ha appreso con costernazione la notizia della sciagura dell'aereo della Malaysian Airlines nella regione orientale dell'Ucraina, segnata da forti tensioni. Il Papa eleva la sua preghiera per le numerose vittime dell'incidente e per i loro familiari, rinnovando alle parti in conflitto l'accorato appello per la pace e per un impegno a trovare soluzioni di dialogo, al fine di evitare ulteriori perdite di vite umane innocenti». È quanto si legge in un comunicato diffuso dalla Sala Stampa della Santa Sede.

«‘Andare', o meglio, ‘partire' diventa la parola chiave della festa odierna: Gesù parte verso il Padre e comanda ai discepoli di partire verso il mondo». Lo ha detto, ieri mattina, Papa Francesco, in occasione della recita del Regina Cæli nella festa dell'Ascensione di Gesù al cielo, con i pellegrini giunti a piazza San Pietro.