Croce Rossa

Ultimi contenuti per il percorso 'Croce Rossa'

Si è concluso nel pomeriggio, con la soddisfazione delle parti, la trattativa con le Associazioni di volontariato (Misericordie, Anpas e Croce rossa italiana), convocate dal presidente Eugenio Giani alla presenza dell'assessore regionale Simone Bezzini, del suo staff tecnico e delle tre Asl toscane, per sciogliere insieme i nodi emersi nell’ambito  della gestione dei trasporti dell’emergenza urgenza.

Oggi entra in vigore il Trattato sulla proibizione delle armi nucleari (Tpnw), “primo strumento di diritto internazionale umanitario, giuridicamente vincolante – ricorda la Croce rossa – che è un promemoria senza precedenti sul fatto che, nonostante e soprattutto alla luce delle tante tensioni globali, possiamo e dobbiamo intervenire a difesa della vita”.

Si allarga la platea dei soggetti vulnerabili che possono accedere al servizio SOS Spesa di consegna della spesa a domicilio in Toscana. Il servizio è organizzato dalle associazioni di volontariato Esculapio, Croce Rossa, Anpas e Misericordia, in collaborazione con Unicoop Firenze ed è attivo nei Comuni delle province di Arezzo, Firenze, Lucca, Pisa, Pistoia, Prato e Siena. Oltre agli ultra sessantacinquenni che hanno difficoltà a recarsi nei supermercati per la spesa, da domani, 30 novembre, potranno farsi consegnare la spesa a domicilio anche coloro che sono a casa in quarantena.

Il presidente della Croce Rossa italiana, Francesco Rocca, domani, Giornata mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, sarà a Codogno, Alzano e Cremona. Una ricorrenza che, quest’anno, non avrà le caratteristiche della festa, ma sarà un tributo a tutti i volontari e le volontarie impegnati in prima linea nell’emergenza Covid.

Persone anziane e sole che chiedono compagnia, assistenza e supporto psicologico. In cinque mesi di attività, il numero verde «Cri per le persone» della Croce Rossa italiana 800 - 065510, attivo h24, ha visto una media di 279 chiamate al giorno con un vero e proprio boom di richieste di aiuto da parte di persone che vivono una condizione di solitudine e di isolamento. Lo riferisce in una nota la Cri.

Le associazioni di volontariato Anpas, Croce Rossa italiana e Misericordie, impegnate nel sistema di soccorso sui territori di tutta Italia, saranno in piazza Montecitorio, giovedì 14 novembre, alle 11, per chiedere al Governo un incontro e un confronto costruttivo sul sistema di emergenza urgenza 118/112.