Pace

Ultimi contenuti per il percorso 'Pace'

Andrea Riccardi ha aperto ieri pomeriggio a Madrid l'Incontro internazionale nello «Spirito di Assisi» che quest'anno ha per tema «Pace senza confini». Gli interventi dell'Alto commissario Onu per i rifugiati, del presidente della repubblica Centrafricana e del Metropolita di Volokalamsk Hilarion.

«Ringrazio Dio che mi ha concesso di compiere questo itinerario come pellegrino di pace e di speranza». Il Papa, durante l'udienza generale di oggi, ha ripercorso le tappe del suo 31° viaggio apostolico internazionale con un «grazie» per aver potuto raggiungere, per la quarta volta dall'inizio del pontificato, il continente africano.

«Il Signore vi ricompensi e benedica tutto il vostro popolo, per intercessione del Beato Rafael Luis Rafiringa, le cui reliquie sono esposte qui presso l'altare, e dalla Beata Victoire Rasoamanarivo». Sono le parole rivolte dal Papa al popolo malgascio, durante l'Angelus (testo integrale) a conclusione della Messa nel Campo diocesano Soamandrazikay di Antananarivo.

«I nostri popoli hanno diritto alla pace. Voi avete diritto alla pace». Nell'omelia della Messa celebrata allo stadio Zimpeto, davanti a circa 60mila persone che lo hanno accolto con danze e balli nonostante la pioggia - che in questo angolo del mondo è un benedizione -, il Papa è tornato sui temi già presenti nel suo primo discorso in Mozambico e ha pronunciato ancora una volta una delle parole-chiave della prima tappa del suo viaggio apostolico in Africa.

«Non lasciate che vi rubino la gioia». Con queste parole il Papa (testo integrale) ha salutato la folla di giovani - cattolici, musulmani, indù - che lo hanno accolto nel Pavillon Maxaquene di Maputo, con una coreografia di canti e danze e una parola d'ordine scandita a più riprese, in portoghese: «riconciliazione».