Parlamento europeo

Ultimi contenuti per il percorso 'Parlamento europeo'

Il Gruppo Brexit del Parlamento europeo, coordinato dal deputato belga Guy Verhofstadt, «accoglie sia la dichiarazione di Chequer sia il Libro bianco del governo britannico come passo avanti verso la definizione di nuove relazioni tra il Regno Unito e l'Ue, quando la Gran Bretagna non ne sarà più Stato membro».

«I libici chiedono all'Europa di parlare con una voce unica, con un messaggio univoco che rafforzi il coordinamento di tutti gli sforzi in atto. In accordo con il Primo Ministro, Fayiez Serraj, organizzeremo il prossimo 10 ottobre al Parlamento europeo, a Bruxelles, una giornata di lavoro sulla Libia, insieme all'Alto Rappresentante europeo per la Politica estera, Federica Mogherini». Lo ha dichiarato ieri il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, al termine della sua visita in Libia.

L'Europarlamento ha respinto il mandato negoziale per poter predisporre una Direttiva Ue, ossia una legge che regoli il diritto d'autore nel mercato digitale. La materia tornerà in emiciclo a settembre per essere riesaminata. Molte le fake news circolate sull'articolato e molti gli interessi in gioco. Diversi anche i punti equivoci o variamente interpretabili del testo. Che certamente tocca un aspetto ormai essenziale della vita moderna.

Per gli utenti di Wikipedia Italia giornata nera: l'enciclopedia libera si è infatti bloccata per protestare contro la direttiva sul copyright, nell'agenda delle votazioni del Parlamento europeo in seduta plenaria il prossimo 5 luglio. Solidarietà è arrivata via twitter dal sottosegretario con delega all'editoria Vito Crimi.

(Strasburgo) Con il voto di oggi in plenaria a Strasburgo il Parlamento europeo conferma la sua futura composizione in vista delle elezioni del maggio 2019, considerando il ritiro del Regno Unito e il possibile futuro ingresso di nuovi Paesi membri. Dal prossimo anno, dunque, l'Euroassemblea ridurrà il numero di deputati da 751 a 705 (manca solo l'ok formale del Consiglio europeo del 28-29 giugno). 

Si accende il confronto sul budget per il periodo 2021-2027. Ci sono in gioco crescita economica, lavoro, sicurezza, ma anche istruzione, ricerca, salute e ambiente. L'Assemblea di Strasburgo prende posizione sul Quadro finanziario pluriennale, contestando eventuali ridimensionamenti per politica agricola e fondi di coesione. Duro intervento del presidente Tajani: «serve un bilancio politico» con «risorse adeguate».

(dall'inviato a Strasburgo) L'Italia, con le sue difficoltà politiche, è al centro dell'attenzione europea. Fra Strasburgo (dove è in corso la sessione plenaria dell'Europarlamento) e Bruxelles (sede della Commissione) rimbalzano dichiarazioni, smentite, persino minacce più o meno velate… Il tutto - è l'impressione generale - rinfocolando le posizioni oltranziste e dando ulteriore fiato ai nazionalisti e agli euroscettici.

Entra in vigore oggi il «Regolamento generale sulla protezione dei dati personali» (Gdpr, General data protection regulation). Nell'era digitale occorrono nuove forme di tutela della vita personale, ma anche - dopo lo scandalo Cambridge Analytica - della democrazia (elezioni Usa con interferenze russe...). 

(Bruxelles) A un anno dalle prossime elezioni europee, il sondaggio Eurobarometro, commissionato dal Parlamento europeo e condotto nell'aprile 2018 da Kantar Public su 27.601 cittadini dei 28 Stati membri, rivela che «il 60% di essi ritiene che l'appartenenza del proprio Paese all'Ue rappresenti una ‘cosa positiva'. Inoltre, più di due terzi degli intervistati è convinto che il proprio Paese «abbia tratto beneficio dall'appartenenza all'Unione».