Parlamento europeo

Ultimi contenuti per il percorso 'Parlamento europeo'

(Bruxelles) A un anno dalle prossime elezioni europee, il sondaggio Eurobarometro, commissionato dal Parlamento europeo e condotto nell'aprile 2018 da Kantar Public su 27.601 cittadini dei 28 Stati membri, rivela che «il 60% di essi ritiene che l'appartenenza del proprio Paese all'Ue rappresenti una ‘cosa positiva'. Inoltre, più di due terzi degli intervistati è convinto che il proprio Paese «abbia tratto beneficio dall'appartenenza all'Unione».

Dialogo profondo, sincero, aperto sui grandi temi che sono al cuore dell'Europa. Crescita dei nazionalismi, forze disgregatrici, mancanza di una identità chiara e di una visione futura, difesa e promozione della vita umana. Ad animarlo questa mattina in una saletta del Parlamento europeo sono i parlamentari europei italiani con il cardinale Gualtiero Bassetti che in questi giorni sta facendo qui a Bruxelles una serie di incontri con funzionari di alto livello dell'Unione Europea.

(dall'inviata a Bruxelles) «L'Italia ha sempre dato una spinta fattiva e credo che continuerà a farlo, con i suoi valori, con le sue istituzioni e, soprattutto, portando speranza». Lo ha affermato il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, incontrando i giornalisti a margine dell'incontro bilaterale che questa mattina a Bruxelles ha avuto con il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani.

(Bruxelles) «Raccolgo la sfida di questa presidenza con spirito di servizio, con passione e speranza. Vi invito a sognare con me un'Europa rienergizzata e a lavorare insieme per un secondo Rinascimento europeo». Così si è espresso Luca Jahier, eletto oggi alla presidenza del Comitato economico e sociale, organo consultivo dell'Unione europea.

(Strasburgo) «Porre termine al più presto all'escalation di guerra», perseguire una «soluzione politica», facilitare l'impegno umanitario a favore della popolazione civile. Sono i punti affrontati da Federica Mogherini, Alto rappresentante dell'Unione europea per la politica estera, a proposito della crisi siriana.

(Strasburgo) Helmut Kohl è stato «un patriota europeo»; «non è stato solo l’architetto della riunificazione tedesca», ma anche «una figura centrale per la riconciliazione della storia e della geografia europea». Lo ha affermato oggi Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione Ue, pronunciando il discorso alla commemorazione del defunto cancelliere tedesco, scomparso il 16 giugno. 

Il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, riceverà domani, venerdì 12 maggio, nella sede della Rappresentanza del Parlamento europeo a Roma, in via IV Novembre 149 (ore 15), la petizione di 3mila esperti italiani nel campo della medicina e della giustizia, che chiedono all’Europa di non finanziare più attività che distruggono embrioni umani.