Pasqua

Ultimi contenuti per il percorso 'Pasqua'

"La Pasqua sta lì a dirci che mai, alla fine, prevarranno veramente le oscurità dell’uomo e le sue negatività, e nemmeno le più gravi calamità: perché l’essere umano dispone di grandi risorse, può arrivare alle più grandi scoperte, è capace di cambiamenti, di redenzione". Lo scrive il cardinale Augusto Paolo Lojudice, arcivescovo Metropolita di Siena - Colle di Val d'Elsa – Montalcino, in un messaggio per i lettori di Toscana Oggi

"Bravi sono i giovani con Instagram; quelli con qualche anno in più con Facebook; un po’ tutti condividendo le foto su Whatsapp... Ecco allora la proposta: cerchiamo una immagine dell’annuncio di Pasqua, della luce della Risurrezione, della speranza della nostra bella fede". Lo scrive il vescovo di San Miniato Andrea Migliavacca nel messaggio di Pasqua rivolto alla diocesi attraverso le pagine diocesane di Toscana Oggi.

"Mentre ero in terapia intensiva mi è venuto nel cuore un desiderio: realizzare il disegno di un Cristo compagno dei malati di Covid in terapia intensiva". La testimonianza di Adriano, ammalatosi di Covid-19 e guarito con l'idea nel cuore di fare, per se e per la sua famiglia, memoria grata della vicinanza della Chiesa in questo momento. Ecco la sua testimonianza.

"Ci avviciniamo, insieme al nostro popolo, a una seconda Pasqua velata dalla pandemia. Non aggiungo parole al coro generale, la realtà ci sta davanti da tempo e tutti ci siamo dentro col fiato sospeso… ma la festa di Pasqua è celebrazione di vita e noi abbiamo la grazia di aggrapparci ancora una volta a Gesù Risorto!". Inizia così il messaggio di auguri del vescovo Rodolfo Cetoloni alla diocesi di Grosseto

“Anche quest’anno sarà una Pasqua diversa. Chi la vivrà chiuso in casa in quarantena; qualcuno in ospedale a lottare contro questa terribile malattia; i più saranno isolati e con le poche persone care e conviventi”. Lo scrive don Dante Carraro, direttore di medici con l’Africa Cuamm