Padre Pio da Pietrelcina

Ultimi contenuti per il percorso 'Padre Pio da Pietrelcina'

In una Piazza San Pietro gremita di fedeli, Papa Francesco ha ricevuto in udienza i gruppi di preghiera di padre Pio, i sostenitori ed i dipendenti della Casa Sollievo della Sofferenza, il grande ospedale pugliese voluto dal frate, e i fedeli dell’arcidiocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo. “Un servitore della misericordia” che ha praticato fino allo sfinimento “l’apostolato dell’ascolto”: così il Pontefice ha definito san Pio da Pietrelcina, “una carezza vivente del Padre” grazie al ministero della confessione. 

«Il perdono e la misericordia di Dio sono una scienza, una scienza bella che dobbiamo imparare tutti i giorni». Lo ha detto Papa Francesco a braccio, rivolgendosi questa mattina ai partecipanti, circa 80mila, all’udienza giubilare concessa in piazza san Pietro ai Gruppi di preghiera di Padre Pio provenienti da tutto il mondo e agli operatori di Casa Sollievo della Sofferenza.

Le urne con le reliquie di San Pio da Pietrelcina e di San Leopoldo Mandić giungeranno a Roma il 3 febbraio e saranno collocate nella chiesa di san Lorenzo fuori le Mura che sarà aperta ai fedeli a partire dalle 15 per una celebrazione di accoglienza. Ad illustrare il programma della traslazione temporanea delle spoglie dei due santi cappuccini a Roma per il Giubileo (3 – 11 febbraio) è stato oggi in Vaticano monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione.