Governo

Ultimi contenuti per il percorso 'Governo'

Dopo la fiducia dei due rami del Parlamento, il governo Draghi inizia la sua navigazione in mare aperto. Oggi è in programma anche il primo appuntamento ufficiale a livello internazionale, con la partecipazione del neo-premier alla riunione dei leader del G7, ma soprattutto urgono decisioni operative a strettissimo giro, a cominciare da quelle relative al contrasto della pandemia

“Sono stato in particolare molto ben impressionato, molto contento, per la scelta di Draghi come primo ministro. È un grande cambiamento, un grande passo in avanti che credo aiuterà il nostro Paese”. Lo afferma l’ex presidente della Cei, il card. Camillo Ruini, in una lunga intervista a Tv2000, in onda stasera nelle edizioni delle 18.30 e 20.30 del Tg2000 alla vigilia del suo 90° compleanno.

I 15 senatori che hanno votato no alla fiducia del governo Draghi saranno espulsi. La conferma è arrivata poco dal senatore Vito Crimi: "I 15 senatori che hanno votato no si collocano, nei fatti, all'opposizione. Per tale motivo non potranno più far parte del gruppo parlamentare del MoVimento al Senato. Ho dunque invitato il capogruppo a comunicare il loro allontanamento, ai sensi dello Statuto e del regolamento del gruppo"