Governo

Ultimi contenuti per il percorso 'Governo'

«Si faccia immediatamente chiarezza sui rapporti tra Governo e milizie libiche. Si ripristini un programma di ricerca e salvataggio. Cessi il boicottaggio delle Ong. Si cancellino gli accordi con la Libia e si istituisca una commissione d'inchiesta». Sono le richieste avanzate al governo dal Tavolo Asilo nazionale.

«Quale futuro per l'Accademia dopo che il museo, con la sciagurata riforma del suo predecessore, ha perso autonomia gestionale?». Lo ha chiesto ieri il deputato fiorentino di Italia Viva, Gabriele Toccafondi, nel corso dell'audizione del ministro dei Beni culturali Dario Franceschini alla commissione Cultura della Camera. 

«Il Crocifisso nelle aule scolastiche non è un simbolo divisivo. Qui non si tratta di una questione confessionale, ma di civiltà e di appartenenza a una cultura intrisa di cristianesimo e anche di ciò che ne è scaturito in termini di accoglienza e di integrazione». Lo afferma mons. Stefano Russo, segretario generale della Conferenza episcopale italiana, a seguito delle dichiarazioni del ministro dell'Istruzione, Lorenzo Fioramonti, che ha proposto di togliere i crocifissi dalle scuole.

«Il ministro Speranza annuncia che il nuovo governo rimodulerà i ticket sanitari in base al reddito. Siamo ben contenti di questa decisione, e volentieri metteremo a disposizione del ministro la pluriennale esperienza della Toscana, che ormai da otto anni ha rimodulato la quota aggiuntiva, il cosiddetto superticket, in base alle fasce di reddito». Così l'assessore al Diritto alla Salute della Toscana, Stefania Saccardi, commenta le novità annunciate dal ministro della Sanità, Roberto Speranza. 

Sono finora 7.521 le persone migranti sbarcate sulle coste italiane da inizio anno, di cui 2.386 nel solo mese di settembre. Rispetto agli anni scorsi, si è registrata una diminuzione delle persone arrivate in Italia via mare del 64,23% sul 2018 (furono 21.024) e del 92,87% sul 2017 (105.417). Il dato è stato diffuso oggi dal ministero degli Interni, considerati gli sbarchi rilevati entro le 8 di questa mattina.

È stato firmato questo pomeriggio un nuovo protocollo d'intesa tra il Viminale e la Conferenza episcopale italiana, volto ad assicurare l'accoglienza di quanti - fra i 182 migranti sbarcati ieri a Messina dalla nave Ocean Viking - non saranno ridistribuiti tra Francia, Germania, Portogallo, Irlanda e Lussemburgo.