Governo

Ultimi contenuti per il percorso 'Governo'

Nell’arco di tempo di una sola settimana, la politica italiana ha registrato, nell’ordine: la celebrazione di Todi2 da parte dei cattolici, la rinuncia di Silvio Berlusconi a candidarsi a premier, la diffusione del Manifesto centrista (laico e cattolico) «Verso la Terza Repubblica», la condanna dell’ex premier a quattro anni di reclusione per frode fiscale e il suo repentino ritorno in campo con il «licenziamento» di Monti e lo schieramento del suo partito in una battaglia contro la magistratura. Cosa dire?

Il Consiglio di Stato ha bocciato il Regolamento che il Ministero dell'economia aveva predisposto per l'applicazione dell'Imu agli immobili degli enti «no profit». In pratica ha chiesto che fosse il legislatore a stabilire i criteri per distinguere cosa è commerciale e cosa no. E subito sono riprese le polemiche, con Nencini (Psi) che ipotizza addirittura che il governo abbia sbagliato apposta.

E' di questi ultimi giorni la proposta del PDL sul riordino delle province toscane. Con questa siamo arrivati a cinque. Due sono le logiche che si confrontano: dall'alto e dal basso. La prima parte dalla esperienza di programmazione regionale e considera la suddivisione della Toscana in tre aree vaste uno strumento di programmazione regionale. La seconda parte dal basso e vede la provincia come un importante strumento per lo sviluppo locale.