Governo

Ultimi contenuti per il percorso 'Governo'

“Il Recovery Plan sia l’occasione per un grande piano per la rinascita demografica, drammatica emergenza del Paese, sostenendo la natalità, assieme alla famiglia e alle comunità come luoghi imprescindibili per la crescita della persona e per il bene comune”.

“È stata l’occasione per rappresentare al presidente incaricato il contributo che il Terzo Settore sta dando nell’emergenza sociale ed economica che attraversa il Paese e le proposte per sprigionarne il potenziale nella fase di rilancio”. Lo ha affermato Claudia Fiaschi, portavoce del Forum nazionale Terzo Settore, che ieri a Roma ha incontrato il presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, impegnato nelle consultazioni per la formazione del nuovo governo.

“Auspico un governo politico che sia solido e che abbia quella sufficiente coesione per poter operare scelte politiche, perché le urgenze del Paese lo richiedono e non possono essere affidate a squadre di tecnici”. Così il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, in una dichiarazione alla stampa fuori da Palazzo Chigi.

“È vero che nel testo del Decreto dignità si legge che sono esclusi dal divieto di pubblicità le lotterie nazionali a estrazione differita e i loghi sul gioco sicuro e responsabile dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli; ma il via libera alla pubblicità della ‘Lotteria degli scontrini’ per lottare contro l’evasione è un mezzo improprio ed ammiccante al gioco con la sorte per un fine condivisibile. Ma il fine non giustifica i mezzi”. A sottolinearlo è Giovanni Baggio, presidente nazionale dell’Aiart, l’associazione cittadini mediali che da anni conduce una campagna, frutto di continue ricerche e approfondimenti con esperti, contro la pubblicità del gioco d’azzardo.

“È doveroso dare vita presto ad un Governo con un adeguato sostegno parlamentare per non lasciare il nostro Paese esposto agli eventi in questo momento così decisivo per la sua sorte”. Con queste parole il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha affidato al presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico, il compito di verificare la possibilità di una maggioranza politica. Oggi Fico inizierà le consultazioni, per riferire al Capo dello Stato martedì.