Matteo Renzi

Ultimi contenuti per il percorso 'Matteo Renzi'

«Ci auguriamo che sia veramente possibile celebrare in questo modo una solenne occasione da sempre negletta in Italia». Così Francesco Belletti, presidente del Forum delle associazioni familiari, commenta l'annuncio dato nell'assemblea dell'Osservatorio per la famiglia di giovedì scorso dal presidente del Comitato scientifico, Stefano Zamagni: la Conferenza nazionale sulla famiglia si potrebbe tenere a Roma il 15 maggio, Giornata internazionale della famiglia.

Si è appena concluso da pochi minuti l'intervento del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nell'aula di Palazzo Madama per illustrare le linee programmatiche del suo governo in vista del voto di fiducia di questa sera. Il presidente del Senato ha comunicato che il premier si recherà ora a Montecitorio per consegnare il testo del suo intervento ed ha quindi sospeso brevemente la seduta dell'aula, che riprenderà con la discussione sull'intervento di Renzi. La replica del presidente del Consiglio è prevista per le ore 20, seguiranno le dichiarazioni di voto e successivamente il voto nominale per appello. Ecco una sintesi dei principali temi trattati da Renzi.

Giuramento al Quirinale, scambio di consegne a Palazzo Chigi con il tradizionale passaggio di campanello e primo Consiglio dei Ministri. Si è sviluppata così, senza alcuna scossa, la mattinata del premier Matteo Renzi, secondo quanto prevede la liturgia politico-istituzionale che da sempre caratterizza la prima giornata del neo presidente del Consiglio.

Sedici ministri in tutto dei quali otto donne. Così si presenta il nuovo governo a guida di Matteo Renzi che ha tenuto fede al disegno di un governo «più snello» rispetto a quello del suo predecessore, Enrico Letta, composto da 21 dicasteri dei quali solo un terzo era affidato ad una donna. Ecco chi sono i nuovi ministri, tra cui due toscani (Giannini e Boschi).