Sergio Mattarella

Ultimi contenuti per il percorso 'Sergio Mattarella'

«Lo spaventoso eccidio nazifascista, costituisce uno dei vertici di più sconvolgente disumanità che la guerra seppe toccare, destando orrore tra gli orrori». Lo afferma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nella dichiarazione rilasciata ieri, nell’anniversario della strage di Sant’Anna di Stazzema, 74 anni dopo.

Sergio Marchionne è morto questa mattina per arresto cardiaco nella clinica di Zurigo dove a fine giugno è stato operato ad una spalla destra, probabilmente per le conseguenze del tumore che lo avrebbe colpito nei mesi scorsi. Il cordoglio del presidente Mattarella: «Ha sempre provato a guardare oltre l'orizzonte e immaginare come l'innovazione e la qualità potessero dare maggiore forza nel percorso futuro».

Ricostruzione post terremoto: inaugurata la Scuola Secondaria di Primo Grado «Carlo Alberto Dalla Chiesa» di Esanatoglia (MC), alla Presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. È la sesta scuola ricostruita dalle Misericordie d'Italia grazie a Hitachi, Gruppo Almaviva, Università e Orto Botanico di Padova, Afidamp, Ipsseoa Costaggini.

«L'immane tragedia di Ustica, il 27 giugno 1980, ha impresso un segno indelebile nella memoria della Repubblica, con le tante vite spezzate dei passeggeri e dell'equipaggio in quel volo di linea Bologna-Palermo, profonda ferita inferta alla coscienza civile del nostro Paese». È quanto ricorda oggi il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in una dichiarazione in occasione del 38° anniversario della strage di Ustica.

«Da quel 2 giugno 1946, in cui si espressero i cittadini italiani, abbiamo vissuto anni intensi verso una profonda coesione del popolo italiano, in un cammino ispirato dalla nostra Carta Costituzionale, architrave delle Istituzioni e supremo riferimento per tutti». Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio al Capo di Stato Maggiore della Difesa, il generale Claudio Graziano, in occasione del 72° anniversario della Repubblica.