Povertà

Ultimi contenuti per il percorso 'Povertà'

Duecentomila euro sono messi a disposizione dalla Fondazione Il Cuore si scioglie, 100.000 sono stati donati dai nostri soci e clienti durante la campagna di solidarietà dello scorso dicembre. I buoni spesa vengono erogati alle associazioni di volontariato come Caritas e Misericordie che li distribuiscono alle persone bisognose del territorio

Nessuna riduzione di orario per l’Emporio della Solidarietà che in questi giorni di emergenza sanitaria dovuta al coronavirus è aperto e pronto come sempre ad accogliere gli utenti. Anche il supermercato solidale di via del Seminario come tutti gli esercizi che distribuiscono beni di prima necessità sta registrando un notevole afflusso di presenze.

La Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana, accogliendo una richiesta di sostegno della Fondazione Banco Alimentare Onlus, ha deciso oggi lo stanziamento di mezzo milione di euro dai fondi otto per mille, che i cittadini destinano alla Chiesa cattolica, in favore delle attività di una rete che comprende 21 Banchi in tutta Italia.

Un nuovo accordo di collaborazione tra Regione e Caritas toscana per gestire, supportare e valorizzare attività nell'area della povertà, dell'esclusione sociale e della cittadinanza attiva. Lo hanno sottoscritto, in questi giorni, l'assessore al diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi e Monsignor Roberto Filippini, Vescovo di Pescia e delegato Caritas Toscana per la Cet, la Conferenza episcopale toscana.

Donare i farmaci «è importante, perché continua ad esserci una grande richiesta degli enti che assistono gli indigenti, che hanno necessità" delle medicine da banco. Lo spiega il presidente della Fondazione Banco farmaceutico onlus, Sergio Daniotti, nel corso di una conferenza stampa organizzata a Palazzo Vecchio per lanciare a Firenze la «Giornata di raccolta del farmaco», iniziativa promossa in Italia dal 4 al 10 febbraio, ma che domani ha il suo appuntamento principale.

Dal 10 gennaio al 17 aprile la saletta conferenze nel Museo della Misericordia di piazza Duomo a Firenze ospita una mostra temporanea dedicata al ciclo delle sette opere di misericordia corporali. Il primo appuntamento è dedicato a “dare da mangiare agli affamati” con la mostra Avevo fame e saranno visibili documenti d’archivio e fonti iconografiche inedite: 4 pannelli, 18 documenti inediti, un manifesto, alcune foto storiche proiettate a ciclo continuo e oggetti del Servizio Aiuto Alimentare della Misericordia di Firenze, "Le dodici ceste".