Povertà

Ultimi contenuti per il percorso 'Povertà'

Uomo, italiano, tra i 35 e i 54 anni, spesso di passaggio. E' questo l'identikit di chi frequenta anche in estate la mensa cittadina di via Baracca gestita dalla Fondazione Solidarietà Caritas Onlus di Firenze. Ma ci sono anche minorenni (erano 10 nel 2019, sono stati 11 nel 2021 e 10 nel 2022) e sempre più anziani, soprattutto stranieri.

“Nel nostro impegno sul campo, tocchiamo con mano ogni giorno gli effetti dell’impoverimento sulla crescita dei bambini e delle bambine, in ogni dimensione di vita: dalla salute all’educazione, fino a bloccare le aspirazioni della crescita”. Lo ha dichiarato Raffaela Milano, direttrice dei Programmi Italia Europa di Save the Children, commentando i dati diffusi oggi dall’Istat relativi all’inflazione. 

“Il problema della povertà in Italia è strutturale. Per questo servono politiche strutturali per affrontarlo. La nostra attenzione dev’essere riservata in prima battuta a chi oggi vive in maggiori difficoltà”. Così Antonio Russo, vicepresidente nazionale delle Acli con delega Welfare e Coesione territoriale, commenta al Sir gli ultimi dati diffusi dall’Istat sulla povertà in Italia.

“Una sana provocazione per aiutarci a riflettere sul nostro stile di vita e sulle tante povertà del momento presente”. Così il Papa, nel suo Messaggio diffuso oggi, definisce la VI Giornata mondiale dei poveri, che si celebra quest’anno il 13 novembre sul tema: “Gesù Cristo si è fatto povero per voi” (cfr 2 Cor 8,9).

Uno strumento organico per sostenere gli interventi dei territori toscani rivolti alle persone e alle famiglie in situazione di grave disagio economico. E’ questo il contenuto del piano per il contrasto alla povertà che oggi è stato presentato a Firenze dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e dall’assessora alle politiche sociali Serena Spinelli.