Povertà

Ultimi contenuti per il percorso 'Povertà'

«L'Anci è come sempre disponibile a collaborare a tutte le misure che puntano a contrastare la povertà e sostenere il lavoro come il reddito di cittadinanza. Ma i Comuni devono essere messi nelle condizioni di fare al meglio la propria parte verso i cittadini». Così l'assessore alle Politiche sociali del Comune di Palermo, Giuseppe Mattina, che oggi ha rappresentato l'Associazione nazionale Comuni italiani nel corso dell'audizione alla Camera dei deputati sulla conversione in legge del decreto che istituisce Reddito di cittadinanza e «quota 100» per le pensioni.

Sotto l'ipotesi di un tasso di utilizzo del provvedimento pari all'85% del totale teorico delle famiglie interessate, il Reddito di cittadinanza (Rdc) «potrebbe interessare un milione 308mila famiglie e due milioni e 706mila individui, con un importo annuo medio per famiglia pari a 5mila 53 euro, corrispondente al 66,8% del reddito familiare, e un costo totale nel 2019 pari a 6,6 miliardi di euro su base annua». È la stima aggiornata offerta oggi dall'Istat nel corso dell'audizione a Montecitorio.. Il commento di Gigi De Palo (Forum): «così com'è non è misura per famiglie»

«Serve una vera politica per la casa strutturale, e non occasionale e marginale come è stata negli ultimi anni in Toscana e in Italia». In Toscana, infatti, «il 66% dei nuclei familiari, 143 mila circa, in affitto al di fuori del sistema erp ha difficoltà più o meno acute nel pagare regolarmente il proprio canone mensile». Alfredo De Girolamo, presidente di Confservizi Cispel Toscana, commenta così i dati della prima edizione dell'osservatorio regionale sulla gestione dell'edilizia sociale, realizzato con Federcasa in collaborazione con l'istituto di ricerca Nomisma.

Nel mondo oltre 1 persona su 4 non ha accesso fonti d'acqua sicure - sono più di 2 miliardi di persone - mentre più di 1 su 3 sopravvive senza servizi igienico sanitari di base. Una crescente emergenza globale che causa ogni anno la morte di oltre 840 mila persone costrette a bere e lavarsi con acqua sporca o contaminata. Tra le vittime ci sono 1.000 bambini al giorno sotto i cinque anni. Lo ricorda oggi Oxfam, in un nuovo report diffuso oggi in occasione del lancio della campagna di raccolta fondi «Acqua che salva la vita».