Protezione civile

Ultimi contenuti per il percorso 'Protezione civile'

«Proseguono le verifiche di agibilità sugli edifici pubblici e privati. Nella giornata di oggi sono 131 le squadre di tecnici abilitati Aedes (Agibilità e danno nell’emergenza sismica) e di esperti impegnate nelle verifiche di agibilità post-sismica; in campo anche 53 tecnici a supporto dei Comuni per la gestione delle richieste di sopralluogo». Lo comunica la Protezione civile. Sale a 297 il computo dei morti.

I sette mesi per la costruzione delle abitazioni provvisorie nelle zone colpite dal terremoto del 24 agosto «sono un tempo credibile e giustificato». Lo ha detto il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, oggi in Commissione Ambiente alla Camera sullo stato degli interventi nelle zone colpite dal terremoto.

La prevenzione prima di tutto, con un serio piano decennale: l'unica strategia da mettere in campo per prevenire i danni del terremoto e di altre calamità. Ma per agevolare la prevenzione, dice Rossi, occorre che quella spesa stia fuori dal patto di stabilità e sia resa flessibile. Il presidente della Toscana lo ha ripetuto anche oggi ad Amatrice, dove si è recato in visita ai campi allestiti dalla Protezione civile toscana.

Il vescovo di Prato Franco Agostinelli è stato in visita ad Amatrice e in alcune frazioni della montagna reatina colpite dal terremoto del 24 agosto. Monsignor Agostinelli è il correttore nazionale delle Misericordie d’Italia e in qualità di assistente spirituale del movimento è andato a rendersi conto della situazione direttamente sul posto.