Religioni

Ultimi contenuti per il percorso 'Religioni'

Si è posto sulla scia dei suoi «due predecessori, Papa Paolo VI e Papa Giovanni Paolo II», Papa Francesco nel primo discorso pubblico (testo integrale) in Bangladesh, pronunciato durante l’incontro con le autorità, il Corpo diplomatico e la società civile, nel palazzo presidenziale di Dacca. Elogio dello slancio umanitario a favore dei rifugiati e appello perche la comunità internazionale intervenga. 

Quale dialogo in una società multireligiosa? Sabato 2 e domenica 3 dicembre seminario alla Villa del Palco dedicato alla conoscenza dei nuovi movimenti religiosi con Raffaella Di Marzio, esperta di sette e spiritualità alternative.

(da New York) «La Santa Sede desidera riaffermare lo storico status quo di Gerusalemme, in conformità alle risoluzioni dell’Onu e rifiuta qualsiasi misura unilaterale volta a cambiarlo. Il libero accesso ai luoghi sacri va garantito a tutti i seguaci delle tre religioni monoteiste». Lo ha dichiarato monsignor Bernardito Auza, nunzio della Santa Sede presso le Nazioni Unite, intervenendo al dibattito del Consiglio di sicurezza sulla situazione in Medioriente, lo scorso 20 ottobre.

Nella costruzione della pace, le religioni, con le loro risorse spirituali e morali, hanno un ruolo particolare e insostituibile. Esse non possono avere un atteggiamento neutro e, ancora meno, ambiguo riguardo alla pace. Chi commette violenza o la giustifica in nome della religione, offende gravemente Dio, che è pace e fonte della pace, e ha lasciato nell’essere umano un riflesso della sua sapienza, potenza e bellezza. Papa Francesco, ricevendo i delegati della “World Conference of Religions for Peace”, prima dell’udienza generale, ha ricordato che la pace è un dono divino e una conquista umana, che si fa artigianalmente, “con il cuore, con la mente e con le mani”.

Questa settimana pubblichiamo alcune delle lettere che ci sono arrivate a proposito della terza edizione del Festival delle religioni e di una precedente risposta del Direttore. Il settimanale aveva allegato un depliant pubblicitario dell'iniziativa attirandosi le critiche di alcuni lettori.