Religioni

Ultimi contenuti per il percorso 'Religioni'

L'appello per la pace in Medio Oriente e per la liberazione dei vescovi Youhanna Ibrahim e Paul Yazigi e degli altri sacerdoti presi in ostaggio da più di quattro anni. E ancora una condanna forte per la tragedia che si sta consumando in Myanmar contro la popolazione musulmana dei Rohingya. E infine la richiesta all'Europa di favorire «vie di accesso legali e sicure» e un maggiore impegno a «combattere i trafficanti di esseri umani». Entra subito nel vivo dei problemi l'incontro internazionale «Strade di pace» promosso dalla Comunità di sant'Egidio a Münster, nello Spirito di Assisi

“La vita è un cammino”, “che non si può percorrere da soli”. Lo ha detto Papa Francesco, incontrando in Vaticano i membri del Korean Council of Religious Leaders. Ricordando con gioia e gratitudine il viaggio apostolico compiuto nella Repubblica di Corea, nell’agosto del 2014, il Pontefice ha chiarito che “il dialogo interreligioso, fatto di contatti, incontri e collaborazione, è una sfida protesa al bene comune e alla pace”. E il mondo oggi domanda risposte e impegni condivisi su vari temi: “la fame e la povertà che ancora affliggono troppe popolazioni, il rifiuto della violenza, in particolare quella commessa profanando il nome di Dio e dissacrando la religiosità umana, la corruzione che alimenta in ...

Una moschea da mille posti a Figline Valdarno, in provincia di Firenze. Sarà inaugurata a settembre e sorgerà su un vecchio fondo commerciale di 600 metri quadrati che la comunità valdarnese ha acquistato all'asta per un valore di 300mila euro, fondi raccolti attraverso l'autofinanziamento (alle spese ha contribuito anche la comunità islamica fiorentina).

«Progredire nella ricerca di un dialogo sincero e fruttuoso a livello ecumenico, interreligioso e interculturale, per il bene delle popolazioni e delle Chiese» locali: è l’incoraggiamento rivolto dal cardinale Jean-Louis Tauran ai partecipanti all’undicesima assemblea plenaria dell’Associazione delle conferenze episcopali della regione dell’Africa centrale (Acerac), apertasi oggi a Yaoundé.

«Viviamo nella violenza. Dio è implicato in questa violenza, favorendola secondo alcuni, non impedendola secondo altri. La questione ci provoca, una provocazione tradotta in riflessione. Per noi, del Monte, e per te, che sali sul Monte. Pensiamoci insieme.» Ripartono al Convento del Monte Senario gli incontri del progetto «Sabati di luglio». Quest’ anno il tema centrale sarà la violenza.

Il prossimo mercoledì 14 giugno, presso la sede della Syracuse University in piazza Savonarola e nelle aule della facoltà teologica di Firenze, si svolgeranno due incontri ai quali interverranno alcuni studiosi dell’Enoch Seminar, organizzazione internazionale che riunisce specialisti sulle origini del Giudaismo, del Cristianesimo e dell’Islam.