Islam

Ultimi contenuti per il percorso 'Islam'

Mons. Cristóbal López Romero è l'arcivescovo di Rabat. Il Sir lo ha incontrato alla vigilia del viaggio di Francesco in Marocco. «Spero che il Papa ci riempia di speranza e faccia bruciare i cuori nel fuoco dell'amore. Mi aspetto che il Papa ci dica: andate avanti con coraggio». E sulla questione migranti, l'arcivescovo lancia un appello all'Europa.

«L'Unione delle comunità islamiche d'Italia, seguendo con attenzione quanto avvenuto, condanna fermamente questi folli gesti che potevano trasformarsi in una catastrofe senza precedenti; ribadendo che non vi possono essere in alcun modo moventi e alibi giustificabili per l'aggressione o la semina di terrore nei confronti di qualsiasi vita umana». È quanto si legge in una nota diffusa oggi dall'Ucoii riguardo alla vicenda dell'autobus dirottato ieri e poi dato alla fiamme con dentro 51 studenti, tra Crema e San Donato Milanese.

«Non sapremo mai con esattezza cosa è emerso 800 anni fa tra un cristiano ed un musulmano, un monaco e un sultano, Francesco d'Assisi e Al-Malik al-Kamel. Quello che sappiamo però è che l'intera traiettoria della storia umana è stata interrotta per un breve momento». Lo ha detto fr. Michael Perry, Ministro generale dei frati minori, nel saluto rivolto al card. Sandri ieri pomeriggio nella chiesa di S. Giuseppe al Cairo, in occasione dell'VIII centenario dell'incontro tra s. Francesco e il Sultano.

È stato un lungo e sentito ringraziamento quello che il Custode di Terra Santa, padre Francesco Patton, ha rivolto al Grande Imam di Al-Azhar, Ahmad Al-Tayyeb durante l’incontro, oggi al Cairo, presso l’università islamica di Al-Azhar, promosso congiuntamente dall’Ordine francescano in Egitto e dall’organizzazione mondiale dei laureati di Al-Azhar con il titolo «The Dialogue of Peace and Reassurance Between al-Azhar Ambassadors and Franciscan Order». 

«Sono consapevole che ci sono differenze tra noi. Non siamo qui per fingere di essere d'accordo su tutto. Ma affrontiamo sfide comuni e abbiamo interessi condivisi. Siamo qui per rafforzare la nostra cooperazione a vantaggio dei nostri popoli». In questo spirito e con queste parole del presidente del Consiglio europeo Donald Tusk si sono svolti a Sharm-el-Sheik i lavori - ieri e oggi - del vertice tra Ue e Lega araba, primo vertice di questo genere, co-presieduto da Tusk e dal presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi.

«Considero questo viaggio, un dono grande del Signore per me». Il viaggio a cui fa riferimento il vescovo di Grosseto, padre Rodolfo Cetoloni, è quello che effettuerà dal 27 febbraio al 4 marzo per recarsi in Egitto. Mons. Cetoloni, infatti, è stato invitato come vescovo francescano a partecipare alle celebrazioni per gli 800 anni dall’incontro tra Francesco d’Assisi e il sultano Malik Al Kamil, avvenuto a Damietta, sul delta del Nilo, nel settembre 1219.