Farmaci

Ultimi contenuti per il percorso 'Farmaci'

In Toscana il trend della spesa farmaceutica si inverte e la regione recupera punti e posizioni nella classifica del report Aifa: nei primi sei mesi del 2018 la spesa segna -4,1% per quella convenzionata e in giugno è a -4,9%, rispetto allo stesso mese del 2017. Riguardo alla spesa farmaceutica per acquisti diretti durante tutto il 2018 la riduzione rispetto all'anno precedente segna un -4%. 

L'Aifa (Agenzia italiana del farmaco) ha disposto il ritiro di diversi lotti di farmaci a base del principio attivo valsartan. È stato infatti riscontrato un difetto di qualità, per cui, come misura precauzionale, l'Aifa e le altre Agenzie europee hanno disposto l'immediato ritiro dalle farmacie e dalla catena distributiva di tutte le confezioni interessate.

Presentato oggi iil rapporto 2017 su welfare e salute in Toscana. Tra le buone notizie la diminuzione delle morti di cancro tra gli uomini e la mortalità generale. Abbattuti i casi di meningite. Il 38,6% dei toscani è malato cronico. Saccardi: «Stiamo lavorando sulle liste di attesa».

Oltre 33 milioni alle aziende sanitarie toscane per farmaci oncologici innovativi. L'assegnazione dei budget a ciascuna azienda la stabilisce una delibera approvata dalla giunta nel corso dell'ultima seduta, che per il 2018 destina la somma di 33.667.928 euro alle tre aziende sanitarie (Toscana centro, nord ovest e sud est) e alle tre aziende ospedaliero-universitarie (Pisana, Senese e Careggi). 

«Affrontare concretamente il tema delle disparità e dei fattori sociali, economici, ambientali e culturali che le alimentano». A rilanciare questo imperativo è il Papa, nel messaggio inviato al card. Peter Kodwo Appiah Turkson, prefetto del Diacastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale, e ai partecipanti alla XXXII Conferenza internazionale sul tema «Affrontare le disparità globali in materia di salute», che si è conclusa oggi in Vaticano. 

Quasi 2 milioni di farmaci raccolti (1.805.068) per un controvalore economico di oltre 16 milioni (16.141.516) di euro destinati ai 1.640 enti caritativi convenzionati che assistono oltre 500mila poveri. Sono i principali dati del Bilancio sociale 2015 della Fondazione Banco farmaceutico onlus, presentato questa mattina a Roma, presso il ministero della Salute, da Banco farmaceutico, Caritas italiana e Croce rossa italiana.