Ospedale pediatrico Meyer

Ultimi contenuti per il percorso 'Ospedale pediatrico Meyer'

È una delle più antiche d’Italia, la prima per grandezza e ha avuto un ruolo pionieristico nell’aver organizzato un sistema di raccolta a domicilio su tutto il territorio: la Banca del latte materno del Meyer compie cinquant’anni. Per celebrare l’importante traguardo, l’Ospedale pediatrico fiorentino ha scelto una data fortemente simbolica come la Festa della mamma: è grazie alla generosità e alla solidarietà di migliaia di mamme, infatti, che la Banca è cresciuta costantemente nel tempo, riuscendo ad aiutare altrettanti bambini: dai neonati prematuri ai lattanti resi fragili da una o più patologie. 

Paola Romagnani, ordinario di Nefrologia dell’Università di Firenze e responsabile dell'Unità Operativa Complessa di Nefrologia e Dialisi dell'Azienda ospedaliero-universitaria Meyer, ha vinto – unica ricercatrice italiana nel campo delle Scienze della vita - un Advanced Grant dell’European Research  Council  (ERC), dopo aver ottenuto, negli anni precedenti, uno starting e poi un consolidator grant.

Si chiama Leila Bianchi, è una pediatra che da sempre si occupa di Malattie Infettive e anche un’appassionata studiosa di vaccini. In questi mesi è stata in prima linea nel reparto Covid del Meyer e questa mattina, alla fine del suo turno di notte, ha ricevuto, per prima tra i sanitari, il vaccino contro l’infezione da Covid-19, nel nuovo Vaccination Center del Meyer. 

Il pronto soccorso del Meyer si allarga e si sdoppia grazie all’allestimento di due grandi prefabbricati, riorganizza ambienti e percorsi per gestire ancora meglio i percorsi separati dei pazienti con sintomi Covid e potenzia la sua capacità di effettuare tamponi: sono queste alcune delle misure adottate dall’Ospedale pediatrico fiorentino alla vigilia della stagione invernale, che quest’anno si presenta ancora più difficile per l’emergenza epidemiologica da Coronavirus. A visitare la nuova struttura, questa mattina, sono stati il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, l’assessore per il diritto alla salute Simone Bezzini e il rettore dell’Università degli Studi di Firenze Luigi Dei.