Ospedale pediatrico Meyer

Ultimi contenuti per il percorso 'Ospedale pediatrico Meyer'

Un premio internazionale alla carriera conferito dalla prestigiosa European Renal association-European Dialysis and Transplant Association (ERA-EDTA). A ricevere questo importante riconoscimento, che viene assegnato ogni anno a uno studioso che ha maggiormente contribuito al progresso nella conoscenza della malattie renali e allo sviluppo della disciplina che studia i reni, sarà, oggi pomeriggio, la professoressa Paola Romagnani, responsabile della Nefrologia pediatrica del Meyer. 

L’attività di alta specialità del Meyer non si ferma, anche durante l’epidemia provocata dal Coronavirus. Un intervento di chirurgia complessa per rimuovere un tumore è stato portato a termine con successo nei giorni scorsi nell’Ospedale pediatrico fiorentino su una bambina di undici mesi, risultata positiva al tampone per rilevare la presenza del Covid.

Nel corso della notte tra il 26 e il 27 dicembre è stato segnalato alla reperibilità dell'unità funzionale igiene e sanità pubblica dell'area fiorentina da parte dell'AOU Meyer un caso di meningite da meningococco B in un paziente di anni 13, non vaccinato per la specifica patologia. Il ragazzo risulta invece vaccinato per il meningococco C

La stampa 3D ha consentito ai chirurghi del Meyer di ricostruire da zero l'orecchio di un bambino. È la storia di Lapo (nome di fantasia) paziente 13enne del Meyer, toscano, affetto da microtia, una malformazione congenita rara (colpisce 5 bambini su 10.000 nati), nel suo caso bilaterale, che porta a un’assenza di sviluppo dell'orecchio esterno.