covid19

Ultimi contenuti per il percorso 'covid19'

Secondo il report del monitoraggio settimanale Istituto superiore di sanità-ministero della Salute, relativo al periodo 30 agosto-5 settembre, tre Regioni/Province autonome risultano classificate a rischio moderato, le restanti 18 Regioni/Province autonome risultano classificate a rischio basso. Solo una Regione/Provincia autonoma riporta un’allerta di resilienza. Nessuna riporta molteplici allerte di resilienza.

Ascoltare e motivare gli “esitanti”. Per raggiungere l’immunità di gregge – la variante delta richiede almeno il 90% dei vaccinati – occorre coinvolgere il popolo degli “esitanti”, non propriamente no-vax, ma persone che rinviano questa vaccinazione nel timore che il vaccino anti-Covid sia ancora un farmaco sperimentale. Ne è convinta Patrizia Laurenti, direttore dell’Unità di Igiene ospedaliera e responsabile del Centro di vaccinazione del Policlinico Agostino Gemelli Irccs di Roma, che in un’intervista al Sir sottolinea l’importanza della terza dose di “rinforzo” ma invita al confronto con chi esita temendo di essere considerato una cavia da laboratorio.

Nel sondaggio Eurobarometro pubblicato oggi dal Parlamento europeo, effettuato in vista del dibattito sullo Stato dell’Unione europea del 15 settembre, quattro intervistati su cinque (81%) affermano che l’Ue “dovrebbe fornire fondi” per affrontare la crisi economica generata dalla pandemia solo agli Stati membri che rispettano lo Stato di diritto e i valori democratici”. 

La cura dell’azione pastorale passa da scelte consapevoli come il vaccinarsi, gesto che Papa Francesco ha definito “un atto di amore”. È la raccomandazione di fondo della nota sul “Curare le relazioni nel tempo della ripresa”, diffusa dalla presidenza della Cei, in cui si afferma che in questa fase della pandemia “resta fondamentale mitigare i rischi di trasmissione del virus, che è ancora pericoloso, specialmente nelle sue varianti.