covid19

Ultimi contenuti per il percorso 'covid19'

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito 28 attestati d’onore di “Alfiere della Repubblica” a giovani che “nel 2020 si sono distinti per l’impegno e le azioni coraggiose e solidali, e rappresentano, attraverso la loro testimonianza, il futuro e la speranza in un anno che rimarrà nella storia per i tragici eventi legati alla pandemia”. 

Atterrerà nel tardo pomeriggio di oggi a Brindisi il volo speciale in aereo attrezzato Covid che riporterà don Massimiliano Mazzotta, sacerdote leccese, missionario fidei donum da tre anni in Moldavia. “Don Massimiliano, risultato positivo nei giorni scorsi al tampone molecolare, ha accusato sin da subito i sintomi peggiori del contagio: febbre alta e difficoltà respiratorie. Determinante è stato l’interessamento della Fondazione Regina Pacis che da un ventennio circa opera nel piccolo Paese dell’est europeo accanto e con i poveri e di don Cesare Lodeserto, l’altro sacerdote leccese missionario, da diversi anni a Chisinau, la capitale – ora anche vicario generale della diocesi cattolica – per far sì che in pochi giorni si potesse effettuare il trasferimento nel Salento”, si legge su “Portalecce”.

Quanti nonni non potranno più raccontare di sé e della propria vita? Quante storie di vite esemplari saranno andate perdute? Quante carezze, quanti baci, quanti abbracci non sono stati vissuti? Solo da questa drammatica consapevolezza può nascere non solo un nostro personalissimo modo di sentire e vivere questa durissima stagione, ma anche l’urgenza di fare qualcosa per conservare la memoria di questa generazione portata via da un virus venuto da lontano e ben presto diventato padrone delle nostre vite, delle nostre coscienze e del nostro immaginario.

Senso di solitudine legato all’isolamento sociale, paura di contrarre il virus, tensione economica e incertezza rispetto al futuro sono le fonti di stress che più incidono sul disagio psicologico della popolazione generale, e queste paure si amplificano nelle persone più fragili e più a rischio come i pazienti oncologici.

Sono 1.293 i positivi in più rispetto a ieri. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.456 (32 in più rispetto a ieri, più 2,2%), 208 in terapia intensiva. Oggi si registrano 20 nuovi decessi: 11 uomini e 9 donne con un'età media di 81,9 anni. Alle 12 di oggi sono state effettuate complessivamente 393.153 vaccinazioni

A un anno esatto dalla dichiarazione di pandemia da Covid-19 da parte dell’Oms, la disuguaglianza tra Paesi ricchi e poveri nell’accesso ai vaccini “è più acuta e drammatica che mai”. Le nazioni più ricche “nell’ultimo mese hanno vaccinato in media una persona al secondo, mentre la stragrande maggioranza dei Paesi in via di sviluppo ancora non è stata in grado di somministrare una singola dose, con una carenza strutturale di forniture mediche e scorte di ossigeno.