covid19

Ultimi contenuti per il percorso 'covid19'

“Questo Natale è il Natale della pandemia, della crisi sanitaria, economica sociale e persino ecclesiale che ha colpito ciecamente il mondo intero. La crisi ha smesso di essere un luogo comune dei discorsi e dell’establishment intellettuale per diventare una realtà condivisa da tutti”. Lo ha detto il Papa, che ha cominciato il suo discorso alla Curia Romana riferendosi all’emergenza sanitaria in corso.

Sono 483 i positivi in più rispetto a ieri, su un totale, da inizio epidemia, pari a 115.783 unità. I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 483 casi odierni è di 48 anni circa (il 14% ha meno di 20 anni, il 22% tra 20 e 39 anni, il 33% tra 40 e 59 anni, il 21% tra 60 e 79 anni, il 10% ha 80 anni o più). Oggi si registrano 24 nuovi decessi: 12 uomini e 12 donne con un'età media di 80,3 anni

Un volto noto, il conduttore di punta della Rai ma prima di tutto uno di noi. Per chi lo conosce di persona come per chi lo ha visto solo in tv Carlo Conti è questo, per quella sua immediatezza e innata simpatia che lo caratterizzano da sempre. Per noi toscani, inoltre, c’è anche il «di più» della conterraneità. E allora, diciamolo sinceramente, la notizia del suo ricovero causa Covid aveva fatto preoccupare un po’ tutti. Anche per questo ci fa un gran piacere averlo ospite sulle nostre pagine in questo numero di Natale.

Sostegno all’acquisto di alimenti, contributi per l’affitto e interventi di assistenza domiciliare: sono queste le misure che potranno essere attivate dalle Società della Salute/zone distretto della Toscana con le risorse straordinarie, 30 milioni di euro, destinate dalla Giunta regionale per contrastare il crescente disagio sociale determinato dalla crisi sanitaria, con l’Avviso pubblico “Azioni di sostegno integrate rivolte alle fasce più deboli della popolazione a seguito dell’emergenza Covid-19".

Si è recato in visita all’ospedale di Pistoia oggi pomeriggio monsignor Fausto Tardelli Vescovo di Pistoia. Il Vescovo è stato accolto dal direttore sanitario del presidio ospedaliero la dottoressa Lucilla Di Renzo e dai Padri Sebastiano e Natale della Cappellania del San Jacopo insieme ai Volontari.