vaccino

Ultimi contenuti per il percorso 'vaccino'

La Corte costituzionale ha respinto, a vario titolo, tutti i ricorsi che le erano pervenuti in chiave “no vax” attraverso undici questioni di legittimità sollevate da cinque uffici giudiziari. Nel mirino dei ricorrenti soprattutto il decreto, poi convertito in legge, con cui nell'aprile dello scorso anno il governo Draghi aveva introdotto per il personale sanitario e altre categorie di lavoratori pubblici l'obbligo della vaccinazione contro il Covid. La pronuncia della Corte costituzionale era molto attesa sul piano pratico perché, anche se ormai l'obbligo è superato (tanto più con l'anticipo deciso dall'attuale governo), ci sono ancora in ballo le richieste di risarcimento da parte di coloro che sono stati sanzionati

Contrasto alle fake news in tema di salute e prevenzione della violenza nei confronti di medici e giornalisti: sono stati questi i due principali argomenti al centro dell’incontro informale – avvenuto questa mattina a Roma – tra Carlo Verna, presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, e Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo). 

«Salgono a 8 gli operatori sanitari fiorentini sospesi dal lavoro perché non si sono vaccinati. Dopo i primi 4 provvedimenti, scattati il 26 agosto, l'Ordine oggi ha convocato un consiglio straordinario per firmare altre 4 delibere: destinatari sono 2 uomini e 2 donne di età comprese fra i 35 e i 62 anni». Lo annuncia il presidente dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Firenze, Pietro Dattolo.   

Nuove forniture di vaccino in arrivo. Dalle ore 12 di domani, giovedì 29 luglio, saranno prenotabili sul portale online regionale  192mila nuove dosi di vaccino anti Covid: 32mila di Pfizer e Moderna (per appuntamenti dal 31 luglio all’8 agosto) e 160mila di Moderna (per sedute vaccinali dal 9 agosto a settembre). Questo consentirà di prenotare, anticipare la prenotazione e usufruire del last minute per la somministrazione della prima dose di vaccino.

In Italia la maggioranza dei contagi e dei decessi professionali per Covid-19 (rispettivamente 97,1% e 89,0%) riguarda l’Industria e servizi, con i restanti casi distribuiti nelle altre gestioni assicurative per Conto dello Stato (amministrazioni centrali dello Stato, scuole e università statali), Agricoltura e Navigazione.